Rubrica Frits Bosch: “La ricerca psicologica mostra: la sinistra deve voltarsi!”

La Cina sta facendo tutto ciò che è in suo potere per dimostrare che il suo modello autocratico è superiore al nostro modello democratico occidentale. Purtroppo l’Occidente non fornisce una risposta adeguata. Soffre del persistente divario politico tra sinistra e destra, politicamente corretto e populisti. Il clima altamente polarizzato è una minaccia per la democrazia. Se i partiti politici si escludono strutturalmente, non sono più degni del nome di democrazia. Inoltre, va a scapito delle prestazioni statali. Un sistema che soffre di polarizzazione strutturale alla fine perisce. Alla Cina piace rispondere a questo. Quindi dobbiamo mettere via i rancori. ma come?

La mia tesi è che le persone politicamente orientate conducano la comunità individuale a ciò che viene chiamato sociocentrismo, una forma di società in cui la posizione e gli interessi dei gruppi piuttosto che degli individui determinano la definizione delle politiche. I partiti di sinistra si concentrano sull'”inclusione” basata su caratteristiche su cui nessuno può fare nulla, vale a dire colore, genere, discendenza, religione e preferenze sessuali. Potrebbero voler forzare questo nel mercato del lavoro. Porta alla discriminazione nei confronti di individui che non possiedono (non possono) possedere questi tratti.

Insight Jonathan Haidt

Jonathan Haidt, professore di psicologia morale alla New York University, viene in nostro soccorso. Nel suo libro, A Sense of Justice, racconta la sua ricerca tra elettori democratici e repubblicani sui valori su cui basano il loro comportamento elettorale. Classifica le risposte secondo sei valori morali fondamentali, come 1. Premuroso 2. Giustizia 3. Lealtà 4. Autorità 5. La santità della famiglia, del matrimonio e della vita e 6. Libertà.

Divide le reazioni in tutto lo spettro politico, dall’estrema sinistra, il “centro”, all'”estrema destra”. La sinistra, la destra e il centro si preoccupano, ma i sinistri/progressisti sono quelli che si preoccupano di più. La sinistra è più sensibile ai segnali di violenza e sofferenza. Tutti si preoccupano della “libertà”, ma ogni tendenza politica la affronta in modo diverso.

READ  Molte meno diagnosi di epatite - e questa non è una buona notizia

conservatore vs. graduale

I conservatori sono più vicini alle idee tradizionali della libertà come diritto a essere lasciati soli. Odiano la politica di sinistra perché il governo la sta usando per intromettersi nelle loro libertà per proteggere gruppi presumibilmente bisognosi. I progressisti hanno un’etica di tre fondamenti, cura, libertà e giustizia, nonostante la loro volontà di rinunciare alla giustizia a spese della simpatia e di combattere (presumibilmente) l’oppressione.

I conservatori usano tutte e sei le basi, considerando la famiglia come l’unità di base della società e molto apprezzata per ordine, gerarchia e tradizione. Secondo la ricerca di Haidt, la sinistra ha difficoltà a mettere in relazione la pluralità e la diversità (pluribus) con l’unità (unum). La sinistra persegue spesso politiche in cui il pluralismo va a scapito dell’unum, e spesso è vittima di accuse di tradimento, vandalismo e sacrilegio.

Il sondaggio mostra che tutti gli intervistati, di destra e di sinistra, credono che interesse ed equità siano approssimativamente uguali nel loro giudizio di valore morale. Ma il quadro della lealtà, dell’autorità e della santità è completamente diverso. Per gli elettori di destra, questi tre valori morali sono molto importanti. Secondo il sondaggio, gli elettori di sinistra attribuiscono poca importanza a questi valori.

La necessità di ampliare la gamma di valori

La ricerca di Haidt è stata condotta tra gli elettori negli Stati Uniti, ma i suoi risultati ci sono riconoscibili anche per il divario tra elettori di sinistra e di destra. Se vogliamo colmare il divario, dice Haidt, gli elettori di sinistra dovranno inclinarsi maggiormente verso gli altri tre valori morali. Dopotutto, la società non si accontenta di valori come la cura e la giustizia. A sinistra per espandere la piattaforma per i valori morali.

READ  Potrebbe essere necessario un "vaccino di richiamo" ogni due anni | Scienza

Quindi c’è del lavoro da fare, soprattutto per la sinistra. Haidt crede che il miope a sinistra sia la ragione per cui gli elettori sono più inclini a scegliere un repubblicano come presidente che un democratico. Questa è una conclusione meravigliosa, perché Haidt è un “liberale”. Era un consigliere dei presidenti democratici Obama e Clinton, ma ha detto:“Smettila di vedere la verità come una malattia”.

approccio

Come si può realizzare la convergenza tra sinistra e destra? C’è solo un margine di manovra modesto, perché Haidt crede che la posizione politica di tutti fino al 50% sia determinata geneticamente. L’educazione familiare risulta in un’associazione molto minore con il comportamento degli elettori. Inoltre, siamo animali da branco desiderosi di appartenere, anche se sappiamo che è un giudizio morale sbagliato.

Quindi il consiglio di Haidt è di creare un senso di gruppo di base durante la conversazione: Non iniziare a parlare di politica e morale finché non ridi l’uno dell’altro e non trovi punti di accordo e accordo. Assicurati di iniziare con qualcosa di positivo e reale Mostra… i legami morali e i bui, ma siamo tutti giocatori dello stesso gioco”. Sì, cominciamo con quello! Ma questo non è senza un obbligo: è in gioco la nostra democrazia.

Frits Bosch, autore di “Il rischio è un’ossessioneQuesto è il pericoloIl mondo è a una svolta“”Malcontento tra l’élitee Anche l’Olanda si cancellerà?occupazione Femminismo sul posto di lavoro.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24