Russi alle urne, ma non c’è molta opposizione a votarla

Gli analisti l’hanno definita “l’elezione meno libera da quando Putin ha preso il potere nel 2000”. Per cominciare, quest’anno ci saranno tre giorni per votare. Le persone sono incoraggiate a votare online principalmente ricompensandole con la possibilità di vincere grandi premi come case, automobili o centinaia di migliaia di rubli.

Diversi rapporti sullo schema sono apparsi sui media russi questa settimana Frode o manipolazione del risultato. Anche quest’anno, per la prima volta, non ci sono quasi osservatori indipendenti. Ufficialmente tutto a causa delle restrizioni dovute alla pandemia di Corona.

repressione

Nel periodo precedente a queste elezioni, la Russia ha sperimentato un’ondata di repressione senza precedenti. Il movimento di Navalny è stato etichettato come estremista e messo al bando quest’estate – e chiunque sia associato ad esso non può candidarsi a queste elezioni. Se sei stato fotografato con Navalny, hai partecipato a una chiamata per manifestare sui social media o hai partecipato a proteste, la partecipazione a queste elezioni è fuori discussione.

Gli oppositori delle autorità sono stati condannati, arrestati, imprigionati, inseguiti oltre confine o rimossi dalle liste elettorali. E non solo politici.

Quasi tutti i media critici e indipendenti sono stati etichettati negli ultimi mesi come “agenti stranieri”. Di conseguenza, vengono visti come “traditori” e perdono tutti gli inserzionisti. Anche attivisti, avvocati e singoli giornalisti sono stati sigillati.

Questo ha a che fare con il fatto che il partito al governo Russia Unita non è mai stato così impopolare. Solo il 30% circa degli elettori prevede di votare per Russia Unita, secondo un recente sondaggio. Ma per vincere, il partito deve ricevere la maggioranza dei voti, almeno il 45%. E così il Cremlino non vuole lasciare nulla al caso.

READ  Il Gruppe S. voleva andare al Reichstag per 'eliminare tutti i politici in un colpo solo'

ultima arma

Oltre ad eliminare i candidati, le autorità ora si occupano anche dell’ultima arma dell’opposizione. Uno dei punti deboli dell’opposizione russa è che è stata tradizionalmente profondamente divisa tra di loro ed è più propensa a discutere che a cooperare.

I sostenitori di Navalny hanno creato un sistema online di “voti intelligenti” negli ultimi tre anni per unire gli elettori dei partiti antigovernativi in ​​tutta la Russia. L’app calcola quale candidato ha le migliori possibilità di sconfiggere il partito al governo Russia Unita. Poco prima dell’apertura dei seggi, l’elettore riceve una raccomandazione per il voto di protesta nella sua circoscrizione. Durante le precedenti elezioni regionali, i candidati dell’opposizione avevano avuto un notevole successo a livello nazionale con questo sistema.

Ma quel sistema ora è effettivamente spento. La metà delle volte l’app è bloccata. questa settimana Muharram I motori di ricerca delle autorità Yandex e Google hanno mostrato risultati di ricerca per il termine “voto intelligente”. Ci sono anche false app di “voto intelligente” che circolano per fuorviare gli elettori. La strategia è: meno l’opposizione è unita, maggiori sono le possibilità che il partito al governo vinca.

negligenza

La maggior parte dei russi con cui ha parlato De Graaf, sia a Mosca che nelle regioni, non si fa illusioni su elezioni aperte ed eque quest’anno. “È difficile essere entusiasti di un’elezione il cui esito è così deciso”, ha detto uno. Un altro: “Non so nemmeno per chi votare ora che tanti candidati sono stati rimossi” e: “Vota o non vota, il risultato è già fissato”.

READ  I sopravvissuti a uno scandalo alimentare spagnolo minacciano il suicidio in un museo

Questa indifferenza è vantaggiosa anche per il partito al governo. Perché sono gli elettori dissenzienti che si allontaneranno dai seggi elettorali, scoraggiati da ogni forma di repressione.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24