Russia criticata per attacchi ransomware: “I criminali possono fare quello che vogliono”

Russia sotto tiro

“Il cybercrime, tuttavia, è fortemente orientato verso l’Europa orientale”, afferma John Focker, che ricerca gli attacchi digitali e i criminali dietro di essi per la società di sicurezza McAfee. La persecuzione potrebbe anche migliorare in altri ex stati sovietici.

Tuttavia, è soprattutto la Russia ad essere ora sotto attacco. Quello che non aiuta è che oltre ad ospitare criminali aggressori, il Paese è da tempo sotto tiro a causa di presunti hacking da parte del governo.

Ecco come la Russia ha cercato di tenere le elezioni negli Stati Uniti influenzare. Proprio la scorsa settimana, gli hacker del governo russo avrebbero attaccato il Partito Repubblicano incrinatoAnche se la parte nega il furto di dati.

A ciò si aggiungono gli attacchi ransomware da parte dei criminali e stanno aumentando di dimensioni. Se parti di infrastrutture critiche vengono attaccate, potrebbero rappresentare una minaccia per la sicurezza nazionale, avvertito NCTV di recente.

chiudi gli occhi

La Russia chiude un occhio sugli aggressori criminali per diversi motivi, afferma van der mer van Klingendael. “L’indebolimento della società è un obiettivo per la Russia”, ha detto van der Meer. Piantare disinformazione e disordine, oltre a danneggiare gli affari, fa parte di questo.

Inoltre, secondo lui, anche il governo russo beneficia direttamente degli aggressori: “Se i criminali vengono catturati, possono scegliere: andare in prigione o dare una mano ogni tanto al Cremlino. E se poi attaccano per conto del Cremlino e vengono catturati, il Cremlino potrebbe facilmente dire: non sappiamo nulla.

Per questo motivo, secondo Groenewegen, è spesso inutile chiedere aiuto alle autorità russe se ci sono indicazioni di criminali russi nel caso di criminalità informatica olandese.

READ  Coprifuoco in Afghanistan contro i talebani

Van der Meer: “Puoi identificare e rintracciare i criminali, ma non succede nulla. Possono andare avanti impunemente”.

brutta luce del giorno

Intanto il Cremlino nega tutto. “Secondo il governo russo, questi sono hacker criminali che non hanno nulla a che fare con il governo”, ha affermato Iris de Graaf, corrispondente di NOS in Russia. Pertanto, il Cremlino afferma che l’Occidente sta usando attacchi di hacking per mettere la Russia in cattiva luce.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24