“Segui sempre le regole di sicurezza” – La Ferrari smetterà di usare gli U-Masks dopo i divieti italiani

“Rispetta sempre le regole di sicurezza” – Il Gruppo Ferrari F1 passa dal Gran Premio di Imola a un altro marchio dopo che il governo italiano ha smesso di usare l’U-Mask e ne ha confermato il divieto.

Il divieto degli U-Masks era stato precedentemente annunciato dal Ministero della Salute Italiano Sports Rush. L’azienda italiana ha annunciato che farà ricorso contro la decisione poiché i suoi prodotti verranno rimossi dal database dei dispositivi medici.

Il 27 marzo, il divieto è stato annunciato in una conferenza stampa e l’equipaggio della Ferrari F1 ha avuto 5 giorni di tempo per ritirarsi. “Non forniscono prove scientifiche della capacità di mantenere le prestazioni del filtro fino a 200 ore di utilizzo”.

Anche la campagna e i test “Stricia la Nodicia” hanno mostrato scarsi risultati di filtrazione. È un programma televisivo satirico italiano fondato nel 1988. Per essere una presa in giro delle notizie quotidiane, Stricia La Nodicia prende in giro anche la corruzione del governo e denuncia le frodi. Sono tutti comici che lavorano con loro con l’aiuto di giornalisti locali.

Ciò significa che la Ferrari può continuare a indossare maschere durante il Gran Premio del Bahrain, ma non dovrà passare dalla gara di casa a un altro marchio a Imola alla fine del mese. Secondo il rapporto, l’organizzazione con sede a Maranello ha già finalizzato il / i contratto / i per quanto sopra.

Il certificato per le maschere è stato firmato da qualcuno senza la laurea o il riconoscimento richiesto per farlo. Ciò ha costretto la Procura della Repubblica di Bolzano ad avviare un’indagine ufficiale. Una seconda causa è stata intentata a Milano contro l’amministratore della società.

READ  La Serie A italiana parla alla fine di un contratto televisivo da 2,5 miliardi di dollari

Nel frattempo, degli oltre 8000 test condotti in Bahrain, dodici sono risultati positivi, tra cui alcuni membri dell’Aston Martin. Il Bahrein ha somministrato i vaccini Pfizer a tutti i team e allo staff di F1 perché ora si stanno dirigendo in Italia per il Gran Premio di Imola.

Per saperne di più: “Abbiamo dovuto ridimensionare” – Red Bull e Mercedes svelano le loro misure di riduzione dei costi nel 2021

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24