Sport Court: Roser vince la prima vittoria a La Vuelta Challenge | gli sport

Tieniti aggiornato con tutte le notizie sportive. Abbiamo creato pagine speciali sul nostro sito per il calcio, il tennis, lo sci, gli sport motoristici, il ciclismo e le freccette, in cui vengono evidenziate le cose più importanti di questi sport. In questa sezione, altri messaggi sono discussi principalmente nello Sport Kort.

Il ciclista Rosser conduce la corsa sulla tappa spagnola con la vittoria

14:51: Marilyn Roeser ha vinto la prima tappa del La Vuelta Challenge. Lo svizzero è sfuggito al team Alé BTC Ljubljana sul palco per una distanza di oltre 118,7 chilometri, finendo ad A Rúa, negli ultimi chilometri di un gruppo di testa di quattro corridori. Paulina Roijakkers ha preso il quarto posto.

Sei corridori hanno preso il comando all’inizio della tappa e quattro di loro non hanno ceduto. Oltre a Reusser e Rooijakkers, questi erano gli americani Coryn Rivera e la svizzera Elise Chabbey. Rivera è arrivato secondo con un tempo di 22 secondi, mentre Xavi è arrivato terzo. I gruppi, tra cui Anna van der Brejen e l’anime van Vleuten, sono arrivati ​​in circa due minuti. Reusser è diventato automaticamente il primo leader della classifica.

La corsa a tappe spagnola del WorldTour era precedentemente chiamata Madrid Challenge e quest’anno si compone di quattro tappe. Venerdì è stato fissato un breve processo. La Vuelta Challenge si svolgerà negli ultimi giorni del Giro di Spagna maschile, che si concluderà domenica a Santiago de Compostela.

Van Baarle non inizia più il Giro di Spagna

11:57 Il ciclista Dylan Van Barley non partirà più dalla 17a tappa del Giro di Spagna. Il 29enne pilota della Ineos Grenadier ha ancora molte lesioni all’anca, che ha riportato in una caduta nella 12a tappa.

Van Barley ha guidato la Vuelta al servizio dei leader Egan Bernal e Adam Yates, rispettivamente sesto e settimo della classifica generale. Lui stesso ha concluso sesto nel tempo di apertura e quarto nella decima tappa.

La Confederazione calcistica brasiliana fa causa alla FIFA per il richiamo di un giocatore

11:30 La Confederazione calcistica brasiliana ha presentato un reclamo alla FIFA in merito alla condotta dello Zenit FC. Il club russo ha convocato i nazionali brasiliani Malcom e Claudinho per tornare a San Pietroburgo questa settimana, probabilmente a causa delle preoccupazioni per il virus Corona. Secondo la Confederazione calcistica brasiliana, lo Zenit non ha il diritto di restituire i giocatori.

READ  Riesebeek (28) ha debuttato al Giro d'Italia, come è apparso Lindemann | giroscopio

L’allenatore della nazionale Tite ha convocato Malcom e Claudinho per le qualificazioni ai Mondiali contro Cile, Argentina e Perù lo scorso fine settimana in sostituzione di alcuni dei nazionali che giocano in Premier League. A causa delle rigide regole del Corona in Gran Bretagna, quasi tutti i paesi sudamericani sono tenuti a portare via dall’Inghilterra gli stranieri durante questo periodo internazionale, che avrebbero dovuto mettere in quarantena per dieci giorni al loro ritorno. Al Brasile, ad esempio, mancano Gabriel Jesus, Roberto Firmino, Fabinho, Richarlison, i portieri Alisson ed Ederson.

Malcom e Claudinho si sono allenati a San Paolo nei giorni scorsi, ma ora i giocatori dello Zenit sono tornati a San Pietroburgo su insistenza del loro datore di lavoro russo. La Federazione brasiliana ha invitato la FIFA a punire lo Zenit.

Quincy Minnig al Partizan Belgrado

11:15 Il mercato in Olanda è già chiuso, ma l’FC Twente è ancora in affari. L’attuale numero 15 dell’Eredivisie ha venduto l’attaccante Quincy Minnig al club serbo Partizan Belgrado. In Serbia il mercato è aperto da poco più che in gran parte dell’Europa.

Il contratto di Minnig con il Twente è scaduto l’anno prossimo. Il club sta ora ricevendo un trasferimento da Enschede per l’attaccante 26enne, che ha appena iniziato la sua terza stagione con il Twente. Molti di loro hanno avuto un posto da titolare nelle prime tre partite di campionato. La scorsa stagione, Amsterdam ha segnato otto gol in 32 partite di Eredivisie.

Molti sono andati al settore giovanile dell’Ajax e hanno fatto il loro debutto nel 2014 nella squadra principale dell’FC Amsterdam. Dall’estate del 2015, ha giocato in locazione per due anni per il PEC Zwolle. Allora vai a Nantes. Il club francese lo ha affittato all’Oldham Athletic e ancora al PEC Zwolle. Successivamente, Menig ha trovato rifugio nel Twente e ora è di nuovo in viaggio per la Serbia.

READ  L'Eredivisie cambia stile: il capocannoniere riceve il premio Willie van der Koelen | calcio

Gorter si ritira per infortunio in Olanda

10:45 Il portiere Jay Gorter salterà la partita di Young Orangi contro Young Moldova martedì prossimo. Il portiere dell’Ajax si è infortunato e tornerà ad Amsterdam per riprendersi, riporta KNVB.

Gorter (21) è stato sostituito dal compagno di squadra Calvin Raatsie. Per Ratze (19), proprio come Gorter, è la prima volta che viene scelto il Ct della nazionale Erwin van de Loy.

Lo Young Dutch ha iniziato il turno di qualificazione al Campionato Europeo contro la Young Moldova. La partita inizia alle 18:45 all’Adelaarshorst di Deventer. Per quanto riguarda il gruppo di qualificazione per il Campionato Europeo, incluso il gruppo junior olandese, Svizzera, Bulgaria, Galles e Gibilterra sono gli altri concorrenti.

Azarenka chiede la vaccinazione obbligatoria contro il Corona

10:30 Victoria Azarenka crede che tutti i giocatori dovrebbero essere vaccinati contro il virus Corona. L’ex numero uno del mondo, due volte vincitore dell’Australian Open, crede che sia inevitabile che le associazioni di tennis si attengano a questo.

“È bello tornare a giocare sugli spalti per i tifosi, la maggior parte dei quali è stata vaccinata. Trovo un po’ strano che gli spettatori siano vaccinati e non vaccinati”, ha detto Azarenka dopo aver battuto l’italiana Yasmine Paolini: 6-3 7-6 (1) Il tennista bielorusso di 32 anni è stato vaccinato questa primavera.” A mio avviso, è inevitabile che prima o poi diventi obbligatorio. Mi piacerebbe avere quella conversazione con i miei colleghi”.

Quasi 2,5 milioni di telespettatori guardano il sorteggio degli Orange contro la Norvegia

9:15 Quasi 2,5 milioni di telespettatori hanno visto la nazionale di calcio dei Paesi Bassi pareggiare 1-1 con la Norvegia nelle qualificazioni ai Mondiali.

Il gioco, trasmesso su NPO 3, è stato il programma più visto oggi, secondo Stichting KijkOnderzoek (SKO).

Il capitano della Svizzera Xhaka ignora i consigli e mostra risultati positivi

08:25 Il giorno in cui la Federcalcio svizzera ha chiesto a tutti i membri di vaccinarsi contro il coronavirus, il risultato del test di Granit Xhaka è risultato positivo. È noto che il capitano della nazionale non è stato vaccinato contro il virus.

READ  Campionati mondiali di ciclismo in Africa per la prima volta nel 2025 | sport

“Granit è un modello da capitano, ma è anche solo un essere umano”, ha detto il Ct della Nazionale Murat Yakin dopo l’amichevole vinta a Basilea contro la Grecia (2-1). “Questa è la sua decisione e ha i suoi diritti. Come associazione, diamo solo consigli”.

Shaka, 28 anni, ha avuto lamentele coerenti con il coronavirus mercoledì mattina. Il centrocampista dell’Arsenal è stato subito messo in quarantena presso l’hotel dei giocatori. Il test rapido ha dato un risultato negativo, ma il successivo test PCR lo ha mostrato positivo. Di conseguenza, Xhaka ha perso contro la Grecia. Un secondo test PCR giovedì dovrebbe mostrare se il capitano svizzero può tornare alla selezione per la partita di qualificazione ai Mondiali con i campioni d’Europa dell’Italia, a Basilea domenica.

Il velocista N’tab rinnova il contratto con la squadra di pattinaggio Jumbo-Visma

06:52 AM Il pattinatore Dai Dai N’tab ha già esteso il suo contratto con Jumbo-Visma molto prima dei Giochi invernali di Pechino. Il 27enne velocista ha firmato per due anni e ora è bloccato con la squadra di coach Jacques Ore fino al 2024. N’tab è arrivato da Reggeborgh l’anno scorso con Kai Verbij; Poi il due volte campione olimpico Kjeld Neuss è andato nella direzione opposta e si è trasferito da Jumbo-Visma a Rigburg.

“Mi sento a mio agio nella mia pelle, sono molto contento delle dinamiche della squadra e vorrei continuare come sono ora”, afferma Natab a proposito del suo prolungamento del contratto. “Sono contento di sapere già dove mi trovo e come saranno per me i prossimi anni, in modo da potermi concentrare completamente sugli obiettivi importanti di questa stagione olimpica. Non potrei desiderare un posto migliore di qui”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24