Squadra per la vaccinazione antipolio colpita in Afghanistan, quattro morti

Uomini armati non identificati hanno aperto il fuoco su una squadra di vaccinazione antipolio nella città afgana di Jalalabad. Quattro membri della squadra sono stati uccisi e almeno tre sono rimasti feriti.

Il coordinatore della campagna di vaccinazione contro la poliomielite nell’est del Paese ha affermato che finora nessuno dei gruppi armati operanti nella regione ha rivendicato la responsabilità. A marzo, il gruppo terrorista dello Stato Islamico ha rivendicato un altro attacco al team di vaccinazione antipolio, sempre a Jalalabad. Poi tre membri della squadra sono stati uccisi.

L’Afghanistan e il vicino Pakistan sono gli unici paesi al mondo in cui è ancora presente la poliomielite. Nigeria L’anno scorso è stato dichiarato libero dalla poliomielite. Nonostante la lotta al coronavirus, l’Afghanistan sta cercando di continuare a vaccinare 9,6 milioni di bambini contro la polio, con l’aiuto dell’organizzazione delle Nazioni Unite per i diritti dell’infanzia, l’UNICEF.

L’anno scorso sono stati segnalati 54 nuovi casi di poliomielite. La campagna è ripresa a gennaio, dopo un anno di violenze che ha lasciato senza vaccino 3,4 milioni di bambini sotto i cinque anni. Aumento della violenza e del caos legati a per tirare di soldati statunitensi e della NATO dal paese. Questo deve essere completato entro l’11 settembre.

Cospirazione

Gli attacchi alle squadre di vaccinazione antipolio sono comuni in Afghanistan. Succede più spesso in Pakistan. La scorsa settimana, due agenti che stavano scortando una squadra di vaccinazione sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco nel nord-ovest.

I talebani pakistani e altri gruppi armati stanno attaccando le squadre e le loro guardie di sicurezza, oltre a prendere di mira i centri di vaccinazione e il personale medico. Affermano che la vaccinazione fa parte di una campagna di cospirazione occidentale per sterilizzare i bambini o ottenere informazioni riservate.

READ  Problemi con un nuovo carro britannico, addestramento interrotto

Gli attacchi in Pakistan si sono intensificati dopo che la CIA ha lanciato una falsa campagna di vaccinazione contro l’epatite come copertura per dare la caccia al leader di al-Qaeda Osama bin Laden. È stato rintracciato e ucciso dai commando americani in Pakistan nel 2011.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24