Stellantis interrompe la produzione di camion a causa della carenza di trucioli

Stellantis interrompe la produzione di camion a causa della carenza di trucioli

Stellantis ha dovuto chiudere uno stabilimento di autocarri leggeri, Fiat Ducato, Peugeot Boxer e Citroën Jumper/Relay, a Siviglia, in Italia, a causa di una carenza di chip. Con una produzione giornaliera di 1.200 veicoli al giorno e 6.500 dipendenti, Sevel è il più grande produttore di veicoli da trasporto in Europa.

Lo stop alla produzione era stato annunciato per la prima volta dalla federazione italiana Fiom-Cgil ma è stato poi confermato da un portavoce di Stellantis. Posso confermare che la produzione nello stabilimento di Siviglia è stata sospesa per mancanza di chip da uno dei fornitori. Sarà chiaro che questo problema potrebbe riguardare anche altri impianti di assemblaggio, come nel mio caso”. Sevel sarà chiusa nella prima settimana di settembre per ora, ma potrebbe richiedere più tempo. In precedenza, il CEO Carlos Tavares aveva avvertito che i problemi dei chip potrebbero persistere. nel 2022.

problema temporaneo

Gli analisti della società di investimento Capital Group sostengono che la carenza di chip è più un problema temporaneo che strutturale. L’industria automobilistica è caduta nella sua stessa trappola dopo aver annullato gli ordini dei produttori di chip durante i primi mesi della pandemia. Allo stesso tempo, tutto il digitale è stato accelerato. Quando le case automobilistiche volevano effettuare nuovi ordini lo scorso autunno, non c’era capacità per loro. Fortunatamente, il settore automobilistico rappresenta solo una piccola percentuale del mercato complessivo dei semiconduttori, sebbene offra margini di crescita potenziale grazie all’aumento della produzione di veicoli elettrici. Poiché occorrono circa quattro mesi per produrre chip per auto, la situazione si correggerà entro la fine di quest’anno”.

READ  L'afflusso di migranti sulle coste del sud Europa: prospettive limitate a causa di Corona

Leggi anche:
Stellantis aumenta le vendite di quasi la metà

Ho appena letto uno dei nostri articoli gratuiti premium

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24