Un film con Gijs Naber fa un po’ impressione a Cannes | Film

Rivista di settore vario Gijs Naber è classificato come “recessivo” (ritiro), mentre i riferimenti Il giornalista di Hollywood È accreditato con “carisma come un pezzo di relitto”. La sua avversaria, Leah Seydoux, viene trattata meno duramente. Tuttavia, anche il regista Ildiko Enedi lo mette per iscritto.

incontrò La storia di mia moglie Ennedi è tornata al festival che ha prodotto il suo primo film فيلم XX secolo Nel 1989 è stato premiato con la Golden Camera per il miglior debutto. Cinque anni fa, il regista ungherese ha vinto il realismo magico Nel corpo e nell’anima L’Orso d’oro di Berlino è stato anche nominato per un Academy Award. Inoltre, il suo nuovo film è un adattamento di un libro del famoso scrittore ungherese Milan Fust.

‘Molto lungo’

Ci sono molte ragioni per le grandi aspettative, ma chiaramente non si sono concretizzate a Cannes. Lo storico fashion drama di Ennedy, ambientato negli anni ’30, può sembrare attirare molta attenzione, ma la storia non mantiene lo slancio dopo un inizio vivace. In parte perché i dialoghi in inglese spesso sembrano innaturali, e in parte perché gli eventi si ripetono più e più volte.

Nella produzione internazionale, Gijs Naber interpreta un capitano di mare olandese che prende moglie su consiglio del cuoco di bordo. Quando lo racconta ad un amico in un elegante caffè, giura scherzosamente che sposerà la prima donna che entrerà. Quando si scopre che questa è la bella Lizzy (Lea Seydoux), tende a mantenere la sua promessa. Godendo il piano selvaggio, lei lo segue.

Tuttavia, il loro atteggiamento rilassato all’inizio del loro matrimonio cambia presto. Il capitano è sempre più consumato dalla gelosia. Sospetta sua moglie di infedeltà, ma non riesce a prenderla. In questo modo, un gioco di lunga data del gatto col topo si svolge su diversi capitoli.

READ  La Spagna blocca una possibile asta di Caravaggio

vario Conclude che anche Léa Seydoux non è riuscita a mantenere in piedi questo “peso massimo storico”. Il giornalista di Hollywood Il film descrive il film come molto lungo e afferma che la stessa voce di Ildiko Enedi non è solo attutita dal suo nuovo film, ma che La storia di mia moglie Anche ciò che sembra obsoleto. L’ambita Palma d’Oro non sembra essere a portata di mano.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24