Un grande passo sopra l’arancia

13:00 – La resurrezione dei Paesi Bassi e dell’Italia mostra una somiglianza. Entrambi i paesi sono scomparsi dai Mondiali del 2018, ma da allora si sono ripresi e sono tornati indietro. Tuttavia, dove la crescita delle arance ha ristagnato dopo la partenza di Ronald Coman, l’Italia ha continuato. Il paese può essere visto come uno straniero ai Campionati Europei, Cherry conosce un esperto Willem Hawke.


Grande svolta
Questa è una delle più grandi battute d’arresto della storia Squadra blu. Il 13 novembre 2017, l’Italia ha faticato in Svizzera contro la Svezia non uscendo dallo 0-0. Una decisione che non è bastata dopo la sconfitta per 1-0 in Scandinavia. L’Italia ha perso il Mondiale 2018 e la partita di calcio più importante del mondo dal 1958. Il sindacato è dovuto al licenziamento di Giambio Ventura e alla nomina dell’esperto Roberto Mancini. Una scelta che si è rivelata la migliore.

“Mancini è stato aggiornato in Italia”, afferma l’esperto italiano Hugh. “Ha scelto nuovi giocatori, è stretto. L’ex ct della nazionale era un tipo da pipistrelli. Mancini era a corto di squadra e organizzava direttamente i ritiri dove venivano selezionati i giovani. Non giocavano da venti partite di fila in quei tre anni e il quadro è molto cambiato.” La squadra ha vinto anche i preparativi per il Campionato Europeo 4-0 in Repubblica Ceca venerdì sera.

Secondo Ugo, il punto di svolta è stato con l’espulsione di Ventura e la nomina di Mancini. “Ha uno status e sicuramente ha ottenuto qualcosa attraverso il campionato di serie A e Premier League. C’erano davvero giocatori per abbattere una serie in Italia. Alla fine si è visto. Distintivi che devi vincere da Celini, Bonucci e piccoli nazioni. Ogni volta che Mancini lo fa vince molto. “Non è un calcio molto entusiasmante, ma sta andando nella giusta direzione. È davvero bello avere possibilità di talento, non proprio prima. Se giochi in Serie A, ottieni una chance anche in Italia”.

READ  Il proprietario del ristorante italiano ha travisato le sanzioni statunitensi

Nessuna catenacio

Mancini non perde occasione sui media per sottolineare che l’Italia può fare di più che difendere. Tuttavia, l’Italia è rimasta sola con un foglio pulito per l’ottavo (!) Tempo venerdì contro la Repubblica Ceca. “Vai in Italia e non sai ‘ok, adesso gioca il grande calcio’. Ma questo non è un Catanacio, in mezzo è un po’. Mancini è un allenatore, l’equilibrio è molto importante. Ci sono dei bei calciatori in campo campo che sono sempre lo stesso, ma lo considerano ragionevole credibilità. E questo è lo stile italiano, e non puoi lasciare Mancini”.

Quello stile attualmente sta andando molto bene per l’Italia, che, secondo Hugh, non è la più favorita per il successo complessivo, ma si trova in cima alla lista degli stranieri. “Le semifinali dovrebbero esserci”, dice. “Ci sono tanti giocatori che hanno fatto una stagione super buona. Non solo le basi, ma anche oltre. Locatelle, per esempio. Lui era in panchina, ma era una stella a Sassuolo ed è stato inseguito (soprattutto ).Juventus e Paris Saint-Saint-Pierre) .Jermaine) .Lo odia davvero, ma davanti a lui ci sono Parella, Verratti e Jorginho .Non entrare troppo in fretta”.

Giacomo Raspadory è chi può intervenire. Il 21enne attaccante del Sassuolo ha esordito nella selezione Coniglio e Italia dal cilindro di Mancini. Il banale attacco è l’esordio contro la Repubblica Ceca. Hawk vede opportunità in competizione con Andrea Pelotti e Ciro Immobile. “Il problema è che gli attaccanti non stanno bene nei loro club. Bellotti e Immobile non stanno così bene in Italia, il che è un problema perché servono attaccanti così. Anche questo è un problema. Manzini non ha chiamato Mois Keane.

READ  Come tratta l'Italia con il generoso sostegno della corona europea?

Raschietti a Locatelli
Secondo Hawke, non è certo che Raspadori, che non era nemmeno nella preselezione, sarà un giocatore di base. “Le scelte che fa sono molto logiche. Nonostante sia il migliore alla Pastoni International, alle sue spalle giocheranno Bonucci e Cielini. È ancora giovane, ma poi sceglie l’esperienza. L’unica domanda è chi giocherà bene: Cisa o Ferrardi. . “

Squadra base di Squadra blu Quindi ci sono nomi noti al grande pubblico. Tuttavia, l’Italia ha molti buoni giocatori in panchina. “Localmente è noto per essere un uomo di talento, ma ha già raggiunto un punto in cui può fare la differenza quando inizia a giocare. Quindi è un po’ meno concentrato di Pastoni. De Ligt, quando sono entrambi ancora giovani e Pastoni, penso , molto buona. Poi c’è la Sisa di destra, dinamica e buona. Mi aspetto che ottenga la posizione di ala destra”.

L’Italia è anche il Paese che venerdì 11 giugno giocherà la sua partita inaugurale allo Stadio Olimpico. La Turchia sarà quindi il nemico, seguita da Svizzera e Galles nel girone. “Devi fare meglio in quella prima partita e poi va tutto bene. Se sei primo nella squadra, questo è un ottimo modo per raggiungere le semifinali”, ha detto Hugh Low, che crede che l’Italia non dovrebbe nemmeno scommettere. “Se dici ai quarti che non hai ambizioni, le semifinali sono giuste, tutto è molto più intelligente di così. Penso che se lo paragoni a paesi come Inghilterra, Portogallo e Francia, solo l’Italia troverà … leggermente migliore e più completo rispetto all’Olanda e più giocatori di livello mondiale. È molto logico. E ovviamente, penso, è più chiaro di quello che c’è sotto Frank de Boer, quindi quando iniziano a esibirsi in attaccanti, è divertente.

READ  L'Italia gode sempre della migliore stagione delle fragole

Presentato da: Remco Jacobic

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24