Un secondo: il paradiso del cinema cinese

Nel 1988 il regista italiano Giuseppe Tornatore ci ha sorpreso con un meraviglioso omaggio al cinema. Il suo secondo lungometraggio Novo Cinema Il paradiso Racconta la storia del ritorno del regista Salvatore nel paese natale. Lì va a partecipare al funerale del suo vecchio amico Alfredo, difensore della protezione del cinema di paese Cinema Paradiso. Salvatore se ne andò con una bobina di film con cuscini di film censurati che il reverendo aveva tagliato per i film. Per me, questo ultimo montaggio del bacio è ancora l’apoteosi cinematografica più romantica e nostalgica di sempre.

niente Berlinale

Tre anni fa, 31 anni dopo Paradiso Cinema, Zhang Yimou Cinema Un secondo Sarà presentato in anteprima mondiale al Festival di Berlino. Lì è stato insignito dell’Orso d’Oro nel 1988 per Kornfield rosso, Grande occasione Yimou. Ma nel 2019 le autorità cinesi hanno ritirato bruscamente il suo film dal Festival di Berlino a causa di problemi tecnici. Da quando Xi Jinping è entrato in carica come leader della Cina, sappiamo cosa significasse: il film era così importante che doveva essere adattato ai gusti del Partito Comunista. Trova i film sulla Rivoluzione culturale poco appetitosi oggi.

Questo una volta era diverso: il 1 giugno 1966, ebbe l’inizio ufficiale della Rivoluzione Culturale di Mao Zedong, che aveva lo scopo di impedire al paese di diventare revisionista. Mao ha invitato il popolo cinese a “distruggere tutti i mostri e i demoni”. La purezza rivoluzionaria divenne il motto. Chiunque si fosse minimamente discostato dalla linea dura del Partito Comunista avrebbe dovuto crederci. La Rivoluzione culturale, che durò fino alla morte di Mao nel 1976, fu diretta principalmente alla borghesia. Furono formati gruppi di milizia, le Guardie Rosse, per affrontare i “sabotatori” e gli scolari furono incoraggiati a denunciare al partito sospetti genitori e insegnanti.† Le stime vanno da tre a dieci milioni di morti.

Quinta generazione

La storia del cinema cinese può essere divisa in sei generazioni. I primi tre sono ambientati prima degli anni ’60 e hanno creato un cinema molto poetico. La quarta generazione è stata ridotta dalla situazione politica negli anni ’60. La già citata Rivoluzione Culturale (1966-1976) mise a tacere gli artisti. I film erano propaganda solo per la Cina e il maoismo ed erano per lo più opere rivoluzionarie in cui eroi coraggiosi combattevano nemici codardi.

READ  Il regista di "Jurassic World: Dominion" Colin Trevorrow svela nuovi filmati e aneddoti

La quinta generazione ha fatto un importante passo avanti. Dopo la morte di Mao, hanno avuto opportunità, soprattutto all’estero. Nel loro paese, questi film sono stati messi all’indice a causa della “estrema criticità”: povertà e arretratezza non potevano vedere il mondo esterno. La censura era molto sottile. Film di personaggi famosi Chen Cage (terra gialla E il ciao mio cellulare) e Zhang Yimou si sono concentrati sul passato e sono stati pubblicati in dieci copie in tutta la Cina. Ciò significa qualcosa come una singola copia di un film per l’intera Europa.

Concentrandosi sui problemi dell’uomo comune, è stato possibile fare modesti commenti sulla situazione del Paese, senza criticare l’operato del vero grande Stato cinese.† Questa quinta generazione ormai popolare è stata sostituita da una sesta generazione che si concentra principalmente sul presente con attenzione ai problemi sociali attuali come Jia Zhangke in Scegli la tascae argomenti come l’omosessualità a Zhuang Yuans Palazzo d’Oriente, Palazzo d’Occidente

Per un secondo del film

Sii solo una vittima di quella Rivoluzione Culturale, un prigioniero non identificato che è scappato da un campo di lavoro, sii il protagonista Un secondo† Non abbiamo queste informazioni nella prima parte del film, e sta a noi indovinare perché questo ragazzo è passato attraverso quel paesaggio desertico ed è inseguito da una bambina più misteriosa. l’indirizzo Un secondo Indica un secondo filmato che il prigioniero sta cercando perché sua figlia adolescente appare nel secondo cinegiornale.

L’uomo era stato condannato a otto anni in un campo di lavoro per aver picchiato un membro della Guardia Rossa e per tutti quegli anni non aveva visto sua figlia. Nel villaggio trova una stanza dove può mostrare le notizie e il film principale. Può sua figlia che lavora con i giovani rivoluzionari ripulire lo stigma del nome di suo padre come buon cittadino per trovare il suo posto nella Nuova Cina? Quella foto di sua figlia è tutto ciò che gli è rimasto, ma sfortunatamente è sulla bobina del film che è stata rubata da una ragazza orfana. Non ha rubato la latta di celluloide per motivi cinematografici, ma vuole usare i pellet per fare un paralume per suo fratello.

READ  La sua compagna, Anne Mott, gli invia una lettera di offerta (immagine)

La puleggia è apparsa, ma si è completamente ricoperta di polvere durante la guida. Gli abitanti del villaggio si riuniscono in massa per pulire accuratamente i granuli con acqua e asciugarli con dei ventilatori. Lo spettacolo stesso, proprio come nel villaggio italiano, da cinema paradisiaco, una festa di paese e una dichiarazione d’amore del regista al potere del cinema. Girato come un rituale di gruppo, a miglia di distanza dall’attuale singolo webcast su dispositivo mobile.

personaggi principali

Ci sono quattro personaggi principali in Un secondo: Il prigioniero, interpretato dall’attore di Cliff Walker Zhang Yi, che vuole dare un’occhiata a sua figlia nelle notizie, e la ragazza orfana che ha un motivo completamente diverso per ottenere il ruolo nel film. Inoltre, c’è Mister Film, lo showrunner che ha prodotto il film principale Figli e figlie eroici (1964) e vuole mostrare la notizia precedente. Il lungometraggio è, ovviamente, un film di propaganda in cui un commissario politico cinese durante la guerra di Corea incontra la figlia perduta da tempo sul campo di battaglia.

Particolarmente incoraggiante per il quarto personaggio: gli entusiasti paesani. È esattamente l’immagine della comunità del villaggio che interessa a Zhang Yimou† Per gli abitanti del villaggio è una fuga dalla “felice euforia della propaganda del governo; per l’operatore cinematografico significa prestigio e privilegio; per il prigioniero la possibilità di rivedere la figlia inaccessibile e per l’orfana un regalo al fratello .”

censura

Non è del tutto chiaro cosa ci sia di così offensivo in questo simpatico melodramma nostalgico con colpi di scena a volte folli. Deve essere stato un riferimento a quella sfortunata parte della storia cinese in cui la tirannia di Mao ha ferito il popolo. In Cina, il film è uscito in sordina, ma dopo il prossimo film di Zhang Yimou: The National Landscape. Cliff Walker 2† Notevole è l’epilogo (nuovo aggiunto?) “Two Years Later”, che mette in prospettiva la triste storia dandogli un tocco satirico e allegorico. Vale a dire: un pezzo del passato, proprio come quel pezzo di pellicola, potrebbe tranquillamente scomparire sotto le sabbie del maestoso sfondo del deserto dove si svolge in gran parte il film.

Ad esempio, il famoso Zhang Yimou, direttore delle cerimonie di apertura e chiusura a Pechino delle Olimpiadi estive del 2008 e delle Olimpiadi invernali del 2022, rimane fedele a se stesso. I problemi di censura ora sono come un filo conduttore attraverso i suoi 23 film sbalorditivi.

READ  I vincitori del Whamageddon festeggiano, spesso il colpevole è il supermercato

Secondo Wang Xiaoshuai, direttore molto tempo figlio mio (2019), ogni outlet cinese deve fare i conti con la censura, che dovresti considerare come l’ultima tappa della lunga strada, un checkpoint. Non devi tenerne conto immediatamente quando devi ancora iniziare a sparare. Non dovresti pensare costantemente a ciò che non ti è permesso fare. Un’espressione cinese che dice che se la tua auto colpisce una montagna, troverà un modo per aggirarla. Inoltre, in Occidente, anche i registi non sono privi di interessi commerciali.

Wuxia vs. melodramma

Ovviamente Yimou non ha quei problemi con i film di Wuxia come Ombra (2018), Grande Muraglia (2016) o Casa dei pugnali volanti (2004). Sono pienamente supportati dal governo, comprese migliaia di aggiunte dall’esercito cinese. Nelle storie di Wuxia, di solito seguiamo un eroe sulla sua strada attraverso combattimenti con la spada, armi con proprietà speciali, spesso magiche e abilità di volo. Wuxia Hero sfida la gravità come i supereroi occidentali, o come alcuni cowboy possono sparare più velocemente della loro ombra.

Tuttavia, nell’altra parte dei ricchi affari di Yimou, spesso ha dovuto fare un gioco di equilibrio rischioso, come nella vita reale quando ha pagato 7,5 milioni di yuan per aver violato la politica cinese del figlio unico con i suoi tre figli. I piccoli “grandi” film di Yimou sono più interessanti per me dei fantastici film di combattimento: Kornfield rosso (1987), judo (1990), Alza la lanterna rossa (1991) e ritorno a casa (2014), ambientato anche durante la Rivoluzione culturale, All Four con l’attrice fetish Yimou Gong Lee.

Quello che trovo più accattivante è che il regista settantunenne di scene di combattimento di successo scelga ancora un film che sia modesto e commovente sugli alti e bassi dello spettacolo del film., sullo sfondo delle dune di sabbia del deserto della contea di Dunhuang. È un peccato che debba sfidare ancora una volta l’intervento dello Stato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24