Un uomo si schianta deliberatamente contro dei pedoni a Berlino e soffre di problemi psicologici | Attualmente

L’uomo che mercoledì si è schiantato contro i pedoni a Berlino lo ha fatto apposta. Il sindaco Franziska Jaffe afferma di avere “gravi problemi mentali”.

Il 29enne si è scontrato per la prima volta con dei pedoni all’angolo di Ranchstrasse, nel centro di Berlino. Quindi dirigiti verso una vetrina in Tauntzene Street, a circa 200 metri di distanza.

Tra le persone colpite c’erano i bambini che stavano visitando la capitale tedesca con la loro classe scolastica. Un insegnante è stato ucciso e altri 14 sono rimasti feriti, compresi i bambini.

Givi ha detto alla radio pubblica che il sospettato ha rilasciato diverse dichiarazioni confuse, che devono ancora essere risolte. RBB† Si parla di “una giornata nera nella storia di Berlino”.

Lo ha detto all’agenzia di stampa un portavoce della polizia mercoledì sera DPA Ci sono indicazioni che l’automobilista soffrisse di un'”emergenza psicologica”. Tuttavia, ha sottolineato che questa è solo una delle direzioni in cui si sta muovendo l’indagine e nulla è ancora da escludere.

La polizia sta ancora indagando se gli adesivi con gli slogan sulla Turchia nell’auto abbiano qualcosa a che fare con il movente dell’uomo.


READ  Un ulteriore avviso a Taiwan avverte del passaggio di aerei militari cinesi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24