Un verme galattico sta divorando la galassia, o almeno così sembra

Un verme gigante sembra esplodere in una galassia a spirale da qualche parte nello spazio. La bocca aperta del mostro rosso è larga un anno luce e mezzo, ovvero più di 14 trilioni di chilometri.

Il “verme” è CG4 (Globular Comet 4), un sistema di nubi di gas e polvere dalla forma strana nella costellazione della Puppis nel cielo meridionale. La galassia non verrà inghiottita, perché questo oggetto, ESO 257-19, si trova in realtà 100 milioni di anni luce oltre la nebulosa a forma di verme. La prospettiva terrena qui è ingannevole.

Tuttavia, le costellazioni CG4 ed ESO 257-19 hanno catturato l'immaginazione di molti astronomi. Anche con Gruppo di lavoro Sharaa, che è l'abbreviazione di Shared Remote Astrophotography. Questo team di appassionati di astronomia, prevalentemente italiani, ha visto un gigantesco “verme della sabbia” cosmico, il predatore che divora il pianeta Arrakis del film di fantascienza. Dune di sabbia. Sono stati così ispirati da questa idea che l'hanno scelta come progetto fotografico comune. Investendo poche decine di euro ciascuno, hanno affittato del tempo di osservazione presso una struttura commerciale di telescopi Cilescopio Nel deserto meridionale di Atacama in Cile. Le notti sono limpide per gran parte dell'anno e puoi riavere i tuoi soldi se sei sfortunato.

Nella notte tra il 14 e il 15 marzo 2023, sono state scattate le prime immagini utilizzando due telescopi dell'Osservatorio di El Sauce. Successivamente, i membri di Shara ricevono i file iniziali e possono votare le immagini migliori.

L'immagine risultante è stata ora nominata per un premio Concorso Fotografo Astronomico dell'Anno. Dal Royal Observatory di Greenwich, Gran Bretagna. Il vincitore sarà annunciato a settembre.

READ  L'asteroide volerà vicino alla Terra stanotte e non rappresenta un grande pericolo per i satelliti



We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24