Una nuova rivoluzione nel VAR: un esperimento per automatizzare il fuorigioco | calcio

Il sistema è costituito da telecamere installate sul tetto dello stadio. Utilizzando i dati di tracciamento, sia la serie di fuorigioco che il momento in cui la palla viene colpita possono essere trasmessi quasi direttamente al cosiddetto operatore di replay, una persona seduta dietro gli schermi televisivi. Quindi ha la possibilità di mostrare le immagini direttamente al VAR.

“La tecnologia è molto importante e utile sia nella preparazione della partita che nel processo decisionale durante le partite”, ha detto il capo arbitro Pierluigi Collina. “In caso di fuorigioco, la decisione viene presa dopo aver analizzato non solo la posizione dei giocatori, ma anche la loro partecipazione al lavoro. La tecnologia può tracciare una linea, ma il giudizio della situazione resta nelle mani dell’arbitro”.

Perso un sacco di tempo

Quando si determina se c’è un fuorigioco, si perde regolarmente molto tempo, con grande dispiacere di tifosi, telespettatori, giocatori e allenatori stessi.

La Coppa Araba si terrà in Qatar e si svolgerà dal 30 novembre al 18 dicembre. L’allenatore della nazionale Bert van Marwijk sta partecipando a quel torneo con gli Emirati. Tra meno di un anno inizia il Mondiale.

READ  "L'Ajax per esempio è oro, non eravamo ancora bronzati"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24