Una piccola rana dalla testa corta salta goffamente attraverso un minuscolo orecchio interno

Troppo piccolo per saltare correttamente: questa è la sfortuna dei girini che vivono nelle foreste pluviali brasiliane. in progresso della scienza Scrive un team internazionale di biologi L’apparato vestibolare delle rane è così piccolo che possono solo fare movimenti incontrollati prima di atterrare. Un comportamento di salto così scadente può renderli più propensi a cadere preda dei predatori.

La goffa tecnica di salto della rana dalla testa corta, che i ricercatori partecipanti hanno fotografato di lato e dall’alto.

Le rane dalla testa corta appartengono al genere omero Vivono nel sud-est del Brasile. Decine di specie descritte sono al massimo di pochi centimetri, di colore variabile dall’arancione brillante al marrone o al nero. A volte è tossico. Ognuno ha un piccolo orecchio interno.

canali semicircolari

Questo orecchio interiore è necessario per percepire l’equilibrio degli esseri viventi. Il fragile sistema vestibolare che si trova lì comprende tre “canali semicircolari”: tubi pieni di fluido ricco di potassio che registrano i movimenti di rotazione, non solo nelle rane, ma anche nell’uomo e in altri vertebrati. Se muovi la testa, il fluido si sposta oltre le cellule ciliate sensoriali nell’orecchio interno, quindi queste cellule trasmettono informazioni al sistema nervoso centrale, assicurando la postura corretta.

I biologi scrivono che, di tutti i vertebrati adulti, le rane brasiliane dalla testa corta hanno canali semicircolari progresso della scienza† Ciò garantisce che il fluido ricco di potassio, o “endolinfa”, non si muova adeguatamente quando le rane ruotano mentre saltano. Di conseguenza, il loro sistema nervoso registra un’accelerazione angolare molto limitata che si verifica durante i movimenti di rotazione, necessaria per un corretto orientamento. Il risultato: la giovane rana non atterra con la grazia dei grossi rospi e delle rane, a meno che non abbiano un sistema vestibolare danneggiato.

Certo, il salto con la rana non è una gara di ginnastica: in termini estetici, a nessuno importa se la rana salta più o meno bene. Ma per le rane stesse, il loro salto può essere vitale. Dopotutto, una rana che finisce sulla schiena è indifesa contro gli aggressori, soprattutto se non è velenosa o non è adeguatamente mimetizzata.

morto

Le rane dalla testa corta nell’esperimento non erano “morte” per ingannare nessun predatore. Inoltre non imita una foglia appassita con gambe allungate rigide, come è stato osservato in altre rane brasiliane nello stesso habitat. Mentre saltano, estendono le zampe posteriori, in modo che ruotino a una velocità inferiore e quindi forse riducano leggermente le possibilità di un atterraggio posteriore. Se atterrano sulla schiena, si lanciano in piedi il più rapidamente possibile. Inoltre, quando scappano, dovranno fare affidamento principalmente su altri vantaggi: mimetizzazione, tossicità o semplicemente la loro statura poco appariscente.

READ  Gli scienziati sono riusciti a trapiantare i reni di maiale in un essere umano

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24