Vaccinazione come violazioni COVID-19 meno diffuse per Sars-Cov-2 / Notizie

Un nuovo studio rileva che le persone vaccinate contro COVID-19 hanno meno probabilità di diffondere Sars-Cov-2 se hanno un’infezione rivoluzionaria (hanno contratto COVID-19 nonostante la vaccinazione C19) rispetto alle persone non vaccinate, aggiungendo alla crescente evidenza che i vaccini possono ridurre trasmissione variabile delta.

Scienziati britannici dell’Università di Oxford hanno esaminato i dati nazionali su quasi 150.000 contatti tracciati da quasi 100.000 casi primari di COVID-19. I campioni includevano persone che erano state completamente o parzialmente vaccinate con vaccini di Pfizer-BioNTech o AstraZeneca, nonché persone che non erano state vaccinate. I ricercatori hanno quindi esaminato se i vaccini influenzano la diffusione del virus se la persona ha un’infezione penetrante con la variante alfa o con la variante delta altamente infettiva.

I due vaccini hanno ridotto la trasmissione di SARS-CoV-2, sebbene fossero più efficaci contro la variante alfa rispetto alla variante delta. Quando infettato dalla variante delta, la possibilità di risultare positivo dopo il contatto con un paziente COVID-19 era inferiore del 65% se quella persona fosse stata completamente vaccinata con due dosi del vaccino Pfizer. La possibilità di un test positivo a contatto con un paziente COVID-19 era inferiore del 36% se quella persona fosse stata completamente vaccinata con Astra-Zeneca.

Il rischio di trasmissione di Sars-Cov-2 dopo un’infezione improvvisa era molto più alto se la persona riceveva solo una dose di uno dei due vaccini.

Lo studio è stato pubblicato online e non è stato ancora sottoposto a peer review. Ma gli scienziati che non sono stati coinvolti nello studio ritengono che le conclusioni siano affidabili.

“È lo studio di migliore qualità che abbiamo finora sull’infezione di persone vaccinate dopo una lesione delta penetrante”. ha detto il dottor. Aaron Richterman, MD, un medico di malattie infettive presso l’Università della Pennsylvania, che non è stato coinvolto nello studio.

READ  Humberto Tan risponde ai commenti "razzisti e omofobi" di Thierry Baudette sull'AIDS

Susan Butler-Wu, microbiologa clinica della University of Southern California, ha ricordato lo studio “Buona esecuzione” Ciò è principalmente dovuto al fatto che nella pratica limitava la trasmissione, monitorando la diffusione tra i contatti stretti.

Utilizzando i valori Ct (soglia del ciclo), i ricercatori hanno trovato un livello simile di carica virale nelle persone non vaccinate e vaccinate con la variante delta, come confermato da studi precedenti. Tuttavia, le persone che sono state completamente vaccinate hanno meno probabilità di infettare gli altri.

“Il trasporto è molto più complicato” Il che significa che il valore Ct è solo un’istantanea e non riflette l’intero decorso della malattia, ha detto Butler-Wu.

È possibile che le persone vaccinate “cancellano” il virus SARS-CoV-2 dal corpo più rapidamente. Uno studio precedente di Singapore ha scoperto che mentre i livelli di “carica virale” erano inizialmente simili a quelli con la variante delta indipendentemente dallo stato di vaccinazione, i livelli di virus diminuivano rapidamente in quelli vaccinati entro il giorno 7, riducendo potenzialmente la capacità di diffondere la malattia. . .

Ci sono prove crescenti che sebbene le soglie del ciclo siano le stesse indipendentemente dallo stato di vaccinazione, le persone vaccinate possono avere virus meno contagiosi nei loro corpi, il che può limitare la trasmissione. Richterman ha indicato una recente pubblicazione dalla Cina che ha riscontrato una significativa riduzione della trasmissione in coloro che hanno ricevuto due dosi del vaccino C19, rispetto a coloro che non lo hanno fatto.

Ha detto che i vaccini hanno la capacità di prevenire la trasmissione del virus in due modi. Il primo è completamente prevenibile dall’infezione. L’altro è ridurre la quantità di virus contagioso se qualcuno si ammala.

READ  Come sarebbe il 2050 se non facessimo nulla contro il riscaldamento globale

“Le persone vaccinate hanno un sistema immunitario in grado di produrre anticorpi contro il virus molto più velocemente delle persone non vaccinate che non hanno ancora mostrato una risposta immunitaria”, ha detto Richterman.

La protezione contro la trasmissione sta diminuendo
Tuttavia, il nuovo studio ha scoperto che la protezione contro la trasmissione sembra diminuire nel tempo. Dopo tre mesi, le persone che hanno sviluppato un’infezione rivoluzionaria dopo la vaccinazione con AstraZeneca avevano la stessa probabilità di diffondere la variante delta rispetto ai non vaccinati. Sebbene la protezione dalla trasmissione fosse ridotta nelle persone che avevano ricevuto il vaccino Pfizer, c’era ancora un beneficio rispetto alle persone che non erano state vaccinate.

Richterman ha affermato che poiché anche i livelli di anticorpi tendono a diminuire nel tempo dopo la vaccinazione, ci si aspetterebbe una diminuzione della protezione contro la trasmissione.

“Sappiamo che la quantità di anticorpi che circolano nel sangue diminuisce nel tempo dopo la vaccinazione, sebbene la memoria immunitaria rimanga forte, a lunga durata d’azione e in grado di prevenire le infezioni, soprattutto le infezioni gravi”, Egli ha detto. “È probabile che questi anticorpi circolanti e facilmente disponibili svolgano un ruolo nella prevenzione della trasmissione nella fase di svolta, quindi non penso che sia sorprendente vedere una diminuzione della protezione contro la trasmissione nel tempo”.

Richterman e Butler-Wu hanno convenuto che se la trasmissione fosse rimasta alta nella comunità, le maschere e i test sarebbero ancora importanti.

“Dobbiamo combinare i nostri vaccini con altre misure per ridurre la quantità di virus a cui siamo esposti attraverso cose come il mascheramento e i test”, Costume da maggiordomo Wu. “Adottare misure aggiuntive è molto importante in questo caso”. Richterman era d’accordo.

READ  Uno dei più grandi porti della Cina in gran parte piatto a causa dell'epidemia di coronavirus

“Sebbene si possa ottenere un tasso di vaccinazione sufficientemente alto da rendere inutili altre misure come indossare maschere e stare lontani l’uno dall’altro, siamo lontani da questo in molte parti degli Stati Uniti”, Egli ha detto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24