Vaccinazione dei bambini piccoli: quali sono i rischi?

In molti paesi europei, i bambini tra i 5 e gli 11 anni potranno presto essere vaccinati. Nei Paesi Bassi, i medici stanno già discutendo della vaccinazione dei bambini piccoli, ma il dibattito non si avvia all’Aia politica. Sette domande sulla vaccinazione infantile.

1 Quali paesi effettivamente vaccinano i bambini piccoli?

Al momento non c’è nulla all’interno dell’Unione europea, ma molti paesi dovrebbero farlo presto. A differenza dei Paesi Bassi, la decisione è stata effettivamente presa in quei paesi. La svolta è stata il via libera che l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha dato alla fine del mese scorso per l’uso del vaccino Pfizer/BioNTech nei bambini più piccoli. Italia, Francia, Germania, Danimarca, Spagna e Polonia, tra gli altri, hanno indicato di voler iniziare a fine mese o all’inizio del prossimo anno, su base volontaria (in Francia solo i bambini vulnerabili). Dall’inizio di novembre è stato operato un “pilota” nella capitale austriaca Vienna, dove è anche possibile vaccinare quotidianamente 200 bambini dai 5 agli 11 anni, ma questa non è una politica nazionale. Nel resto del mondo sono già in corso campagne nazionali, a volte iniziate molto prima. La Cina ha iniziato a vaccinare i bambini dall’età di tre anni a ottobre. Il mese scorso, gli Stati Uniti hanno dato il via libera alla vaccinazione dei bambini a partire dai cinque anni.

2 Come sta andando la campagna di vaccinazione in quei paesi?

La vaccinazione dei bambini piccoli a volte porta ad accesi dibattiti. In Brasile, tutti e cinque i direttori dell’agenzia per la droga che si occupa di vaccinare i bambini hanno ricevuto minacce di morte. Le autorità a volte sono sottoposte a forti pressioni per vaccinare i bambini. A New York City, il sindaco questa settimana ha ordinato che i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni debbano aver ricevuto la prima iniezione prima del 14 dicembre, per paura di essere esclusi dalle attività extrascolastiche, tra le altre cose. Intanto la Cina vince la resistenza dei padri ribelli con una vigorosa campagna di seduzione. I bambini che si uniscono all'”esercito” dei “guerrieri vaccinati” vengono premiati con palloncini, giocattoli e adesivi. Dall’inizio della campagna a metà ottobre, metà dei bambini idonei di età compresa tra 3 e 11 anni ha ricevuto il primo colpo.

READ  Cut the Moon degli spettatori di Lago Di Poe
In Austria è nata anche una bambina Vaccinazione contro il virus corona.
Foto di Lisa Lautner

3 Quanto è pericoloso il Corona virus per i bambini?

I bambini attualmente costituiscono la maggior parte delle infezioni da corona. La stragrande maggioranza dei bambini non ha quasi nessuna lamentela. Finora, circa trecento bambini di età inferiore ai dodici anni sono stati ricoverati in ospedale a causa di Corona, secondo i dati di studio nazionale COPP. Di questi, quasi la metà non ha condizioni di base. La stragrande maggioranza di questi bambini ha meno di 2 anni, quindi non è il gruppo target per le vaccinazioni infantili. Uno su tre è dovuto andare in terapia intensiva. In Olanda nessun bambino è ancora morto di Covid-19. Per fare un confronto: ogni anno circa 250 bambini finiscono in ospedale per la varicella e 1.500 per l’influenza.

Quattro bambini su dieci che finiscono in ospedale a causa del corona soffrono di gravi problemi respiratori; Tre su dieci non hanno malattie identificabili e tre su dieci hanno MISC: Sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica. Il sistema immunitario diventa fluido dopo l’infezione da corona, che può danneggiare tutti i tipi di organi. Il recupero potrebbe richiedere mesi.

Non è ancora noto se i bambini possano anche sviluppare la malattia polmonare da covid, l’alternativa a lungo termine alla malattia. Rimane inoltre sconosciuto se la vaccinazione possa aiutare a prevenire MISC e Covid polmonare.

4 Quali sono i rischi della vaccinazione per i bambini piccoli?

Finora questi rischi sono stati esaminati solo in uno studio clinico, in cui circa 1.500 bambini hanno ricevuto il vaccino. Da quello studio non sono emersi effetti collaterali gravi. Ma uno studio del genere è troppo piccolo per escludere effetti collaterali molto rari. Ora che molti paesi hanno iniziato a vaccinare ampiamente gli adolescenti, inclusi Stati Uniti e Canada, sono emersi effetti collaterali: miocardite e pericardite, che è un’infiammazione rispettivamente del muscolo cardiaco e del pericardio. Si verifica in circa sette ragazzi vaccinati su 100.000 di età compresa tra i dodici ei diciassette anni. Nell’80% di questi casi, la condizione è lieve. Non è ancora noto se questo sia il caso anche nei bambini piccoli.

READ  Johnny Clayton nuovo campione di freccette della Premier League | Freccette

Leggi anche questo articolo di opinione: Vaccinazione dei bambini: non aspettare oltre

5 Cosa ne pensano i pediatri della vaccinazione dei bambini contro il Covid-19?

molto diverso. Si scopre nelle ultime due settimane che ci sono due diversi “campi”. L’Associazione dei giovani medici (AJN) sostiene le vaccinazioni per tutti i bambini dai 5 agli 11 anni. Non solo la società nel suo insieme ne trarrà beneficio, ma anche per i singoli bambini i benefici supereranno i rischi. L’AJN segue quindi la posizione dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA), che alla fine di novembre ha approvato il vaccino Pfizer/BioNTech per questa fascia di età.

Altri medici, compresi quelli standardizzati nella Società Pediatrica Olandese (NVK), ritengono che sia ancora troppo presto per fare una buona valutazione costi-benefici. Pochissime ricerche sono state fatte su questo gruppo di età per questo, ha detto in una precedente intervista la pediatra Patricia Brugging dell’UMC Utrecht. Consiglio norvegese per i rifugiati.

Ora sono sorti disaccordi all’interno della NVK su questo argomento. Il gruppo di esperti di etica e diritto della NVK ritiene che gli interessi individuali di un bambino siano strettamente intrecciati con quelli della società. “I bambini piccoli non possono spesso ammalarsi gravemente, ma possono trasmettere l’infezione ad altri”, ha detto domenica il professor pediatra Martin de Vries della LUMC, membro del gruppo di esperti NVK. ora delle notizie. In questo modo possono preservare parzialmente l’epidemia. Questo potrebbe portare anche alla chiusura e alla chiusura delle scuole. Questo alla fine colpisce i bambini stessi, ma anche la società nel suo insieme”.

NVK sta ora sviluppando un sito. Nel frattempo, De Vries non vuole ulteriori commenti.

Negli Stati Uniti, al ragazzo viene offerto un lecca-lecca Come ricompensa per averlo vaccinato.
Foto di Hannah Beer

6 C’è davvero un dibattito politico nei Paesi Bassi sulla vaccinazione dei bambini?

Non c’è ancora un acceso dibattito all’Aia sulla necessità di testare bambini sani. Come per tutte le questioni relative alla vaccinazione, il governo uscente ha chiesto consiglio all’Health Board. Il consiglio ha bisogno di più tempo per questo, ma la scorsa settimana ha raccomandato di vaccinare i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni con condizioni di base. Per loro, l’Health Board considera “i benefici superano i potenziali effetti collaterali”.

READ  Capo squadra Wolff: Lewis Hamilton è ancora sotto shock

Seguirai “presto” i consigli sui bambini sani. Il presidente Bart-Jan Kohlberg ha definito la decisione “complicata”, perché la necessità medica di vaccinare i bambini è comunque inferiore a quella degli adulti. Tuttavia, può essere utile da un punto di vista epidemiologico perché la vaccinazione può ridurre la diffusione del virus nelle scuole primarie. Ci possono essere anche benefici indiretti per la salute dei bambini stessi. L’Health Board in precedenza aveva scritto che le misure di Corona come non poter andare a scuola, non essere in grado di esercitare e limitare il contatto sociale con i coetanei, “hanno spazzato via la vita di milioni di bambini”.

Alla Camera alcuni partiti, come il D66, sostengono da tempo che ai bambini e ai loro genitori dovrebbe essere data la possibilità di scegliere un vaccino il prima possibile. Ci sono altre parti, specialmente quelle nell’angolo a destra, che ancora una volta credono che la vaccinazione infantile non dovrebbe essere usata come strumento epidemiologico perché così pochi adulti sono stati vaccinati.

7 I Paesi Bassi sono ben preparati per vaccinare i bambini?

Il RIVM sta attualmente preparando scenari per la vaccinazione dei bambini, in attesa del parere del Consiglio della Sanità, il ministro Hugo de Jong (Salute pubblica, CDA) ha recentemente scritto alla Camera dei rappresentanti. Il governo ha acquistato vaccini speciali a dose modificata per i bambini. La dose pediatrica è un terzo della dose per adulti. Il primo lotto di Pfizer (42.000 dosi) dovrebbe essere consegnato alla fine di dicembre. Quasi 1,3 milioni di bambini tra i 5 e gli 11 anni vivono nei Paesi Bassi.

Leggi anche questo articolo: Come ci si sente ad essere un adolescente durante la crisi del coronavirus?

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24