Valentino si sta allenando come un matto adesso.

Alessio “Uchio” Salucci in Valentino Rossi | Foto © Sepang Racing

Per l’amico di Valentino Rossi e direttore sportivo della VR46 Riders Racing Academy Alessio “Uccio” Salucci, non è chiaro cosa farà il nove volte iridato dopo questa stagione: sarà la persona giusta”.

I piloti della MotoGP hanno quasi terminato le loro vacanze estive di cinque settimane. Tra cinque giorni, sul circuito austriaco Red Bull, inizierà la seconda parte della stagione MotoGP 2021. Naturalmente, molti fan della MotoGP non vedono l’ora di tornare a gare emozionanti, ma molti sono anche impazienti della decisione che Valentino Rossi prenderà come pilota della MotoGP: vedremo il nove volte campione del mondo ancora parte del MotoGP Network come uno dei i corridori. Un pilota attivo nel 2022 o il 42enne italiano lo sarà dopo questa stagione.

Nei giorni scorsi sono emerse numerose voci secondo le quali il ‘dottore’ avrebbe già preso una decisione con il 99% dei voti, e sicuramente continuerà la sua attiva carriera di motociclista la prossima stagione, come pilota del suo neonato team Aramco VR46 Ducati. .

Le voci e le storie sono arrivate al mondo dopo TANAL Entertainment Sports & Media – la compagnia saudita del principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin Adel i cui piani per il nuovo progetto VR46 Racing MotoGP saranno rivelati.

Leggi anche: Rossi sembra fuori; “Il Dottore” è quasi certo che continuerà a essere un motociclista della MotoGP nel 2022

Alla discussione ha partecipato anche Alessio “Uccio” Salucci, che ha commentato il processo decisionale su “Il Dottore”.

Alessio Salucci: “Ci sono ancora tante gare da disputare in questa stagione, Vale è determinato, ora si sta allenando come un matto. Al più presto [van vakantie] Tornò, andò subito in moto. Se finiamo la nostra corsa quest’anno, non vogliamo farlo in questo modo, deve migliorare e la Yamaha deve migliorare, abbiamo bisogno di più supporto. Vogliamo provare ad essere forti dal prossimo fine settimana in Austria. I primi cinque saranno molto ambiziosi, ma non come è avvenuto durante i fine settimana del Gran Premio nella prima metà della stagione. Riteniamo di poter essere un po’ meglio in questo”.

Nella sua dichiarazione, Salucci indica risultati deludenti durante la prima parte della stagione, la peggiore nella lunga carriera di Rossi con un 10° posto al Mugello come suo miglior piazzamento e un deludente 19° posto in classifica di campionato. Ora il “dottore” ha costantemente affermato di recente che la sua decisione se continuare o meno come pilota dipenderà da quanto sarà competitivo e se potrà ancora competere con i primi del campo e prenderà una decisione in base a ciò durante l’estate rompere.

READ  Quasi 1,9 milioni di spettatori di King's Day, Bintges Van Saint Hildegard su un canale | proprio adesso

Sulla base di tali affermazioni e sapendo che dopo questa stagione non ci sarà più posto per lui all’interno della Petronas Yamaha SRT, dovrebbe essere chiaro. Tuttavia, al momento sembra molto facile dirlo. I piloti della sua VR46 Riders Academy e il principe Abdulaziz bin Abdullah bin Saud bin Abdulaziz Al Saud hanno messo molta pressione sul Dottore ultimamente.

Rossi è ancora uno degli atleti più apprezzati, e nonostante i suoi successi minori è ancora una grande figura nello sport, insomma per gli sponsor, il pubblico e lo sport in generale ma anche per i suoi allievi della VR46 Riders Academy, è sicuramente ancora il padrone. Esempio.

Tuttavia, il 42enne italiano si trova di fronte a un dilemma. Riuscirà a migliorare la sua reputazione già un po’ offuscata in Ducati e come pilota del suo nuovo team MotoGP se decide di continuare?

Sembra che Valentino Rossi ci darà un quadro chiaro del suo futuro la prossima settimana. Nonostante molti addetti ai lavori e media italiani credano già di saperlo, c’è solo una persona che può decidere su questo ed è il protagonista stesso.

Alessio Salucci: “Ne abbiamo parlato molto anche durante la nostra vacanza insieme, nei prossimi giorni Vale deciderà il suo futuro. Qualunque decisione prenderà, sarà la decisione giusta”.

Ma quando si parla della carriera di Rossi, i media più famosi dei Gran Premi si sono sbagliati più volte dalla stagione 2013. Otto o nove anni fa “Il Dottore” ci disse che avrebbe deciso a giugno se continuare o meno a lavorare come un pilota MotoGP attivo e che dipenderà dalle sue prestazioni attuali e dal fatto che sia ancora competitivo e se possa ancora competere con i migliori.

READ  La migliore moda maschile al Festival di Cannes 2021



Sostenitore di Racesport.nl


Sei un visitatore fedele di questo sito, vuoi supportare il lavoro della redazione di Racesport.nl e avere anche la possibilità di vincere regolarmente fantastici premi?

Diventa subito un sostenitore di Racesport.nl. Maggiori informazioni: www.racesport.nl/supporter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24