WSJ: Apple tiene colloqui con Meta sull'integrazione del modello AI negli iPhone – Tablet e telefoni – Notizie

Apple e Meta stanno discutendo sull’integrazione del modello di intelligenza artificiale generativa Llama in Apple Intelligence, una serie di funzionalità di intelligenza artificiale in arrivo su alcuni iPhone più recenti entro la fine dell’anno. Ecco cosa hanno detto gli addetti ai lavori al Wall Street Journal.

Non è ancora chiaro quali siano i risultati delle trattative tra i due colossi tecnologici. Potrebbero essersi discussi dell'integrazione di Llama 3 negli iPhone. Il modello AI è stato recentemente annunciato e sarà integrato in WhatsApp, Instagram e altri. Secondo quanto riferito, Apple ha anche avuto colloqui con le società di intelligenza artificiale Anthropic e Perplexity, Lo riferisce il Wall Street Journal. Anche Apple ha già mostrato interesse per Google Gemini. Il capo del software di Apple, Craig Federighi, lo ha confermato all'inizio di questo mese durante la fiera degli sviluppatori WWDC. Si dice che Apple stia negoziando con Baidu e Alibaba per il mercato cinese.

Alla WWDC, Apple ha annunciato una partnership con OpenAI, rendendo ChatGPT disponibile per app selezionate su iPhone selezionati con il prossimo iOS 18. Si prevede che in futuro il produttore di iPhone annuncerà ulteriori collaborazioni nel campo dell'intelligenza artificiale. In tal caso, gli utenti possono scegliere quali modelli di intelligenza artificiale desiderano utilizzare sui propri dispositivi. Sebbene Apple abbia sviluppato essa stessa modelli di intelligenza artificiale più piccoli, sceglie i modelli della concorrenza per compiti più complessi e specifici.

La maggior parte dei processi AI all'interno di Apple Intelligence vengono eseguiti localmente sul dispositivo. Apple afferma che solo i dati necessari vengono inviati ai server Apple, che funzionano sui propri chip. Ad esempio, Apple Intelligence consente a Siri di eseguire attività avanzate come la ricerca di lavori i cui nomi esatti gli utenti hanno dimenticato. L'assistente vocale può anche aiutare a riassumere le pagine web, tra le altre cose. Altre funzionalità includono una nuova modalità AI Focus e la possibilità di creare emoji da istruzioni di testo.

READ  Malu critica gli esperti del MAFS: "Non hanno guardato chi sono veramente" | Via RTL

Apple Intelligence sarà disponibile entro la fine dell’anno per i nuovi dispositivi iPhone Pro con iOS 18 e supporterà in gran parte solo l’inglese al momento del rilascio. La funzionalità AI probabilmente non sarà disponibile per l’uso nell’UE quest’anno. Apple Intelligence e altre funzionalità come iPhone Mirroring e SharePlay Screen Sharing potrebbero non essere conformi al Digital Markets Act, a seconda del produttore. Questa legge europea, come il Digital Services Act, dovrebbe garantire che il potere delle grandi aziende tecnologiche sia limitato.

L'intelligenza di Apple

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24