0-2-3-2: le acrobazie delle Tigri Gialle all’Europeo contro la Russia, prima nazione | Campionato Europeo di Pallavolo

La squadra di pallavolo femminile belga ha dato un enorme impulso alle proprie possibilità di sopravvivenza ai Campionati europei di pallavolo. Le Tigri Gialle hanno battuto la Russia con la mentalità di un tipico combattente: uno 0-2 di ritardo si è trasformato in una vittoria per 3-2.

I Yellow Tigers hanno perso ieri 3-0 contro la Serbia, i campioni d’Europa e del mondo e la medaglia di bronzo di Tokyo, ma la loro prestazione in campo ha dato loro una forte spinta.

Come numero 11 al mondo, hanno affrontato la Russia classificata 5th, settima ai Giochi, liberata e incassata la loro possibilità. E con Herbots nella squadra, che non era sicuro dei suoi addominali.

I belgi partono alla grande (12-6), ma a metà di una ricezione inspiegabile segue un tuffo. Con la stella russa Federovtseva (17 solo) in trasmissione, la Russia ha segnato 9 (!) punti di fila. Tuttavia, il Belgio ha continuato a resistere.

L’ultima tappa del primo gruppo si è trasformata in un guaio nervoso, sia per il Belgio che per la Russia. Il Belgio è stato il primo a spingere su due calci piazzati, ma è mancato. Anche la Russia ha mancato le occasioni del girone. Setball ha perso anche 3 e 4 contro i belgi che non hanno giocato bene.

In una fase confusa, la Russia ha ottenuto 29-30 dopo una sfida incomprensibile ai belgi. Ma il gruppo è andato: 29-31.

Nel secondo gruppo, i Tigers non sono riusciti a segnare ed erano sempre in ritardo (4-8 a 12-19). In Russia, tutto è andato in ricezione, quasi nulla è andato storto in attacco. C’è stato un breve recupero, ma il Belgio ha perso 0-2: 21-25.

READ  La maggior parte dei missili cinesi sono bruciati nell'atmosfera, detriti nell'Oceano Indiano

Gli Herbot portano le tigri alla trasformazione

Chiunque abbia visto il secondo set non ha dato un centesimo in più alle possibilità dei Tigers. Ma ancora una volta hanno mostrato il loro noto spirito combattivo. Anche in Nations League hanno infatti corretto più volte la situazione di sconfitta vincendo 3-2.

Ed è quello che è successo anche adesso: nel terzo set il Belgio è scivolato per primo con il punteggio di 0-4, ma poi la macchina ha iniziato a girare. Tanto più che le trasmissioni hanno continuato a migliorare. Herbots e i suoi compagni di squadra hanno vinto a tutti i livelli. Russi: 25-13.

Nel girone D, il Belgio è stato il migliore anche fuori casa (6-4), ma per un po’ sembrava uno scenario come il Gruppo 1 fosse arrivato con 5 punti di fila per la Russia (6-9).

Fase di allerta rossa. Il servizio russo però vacilla e con la combat volley (e le potenti Janssens e Herbots), i Tigers ottengono due calci piazzati (24-22), anche perché Fedorovtseva ha commesso due falli. La prima palla del gruppo è stata subito la palla giusta. Dopo un lungo periodo, gli Herbots hanno segnato: 25-22.

Un punto era già stato segnato, ma è diventato 2. Nel quinto e decisivo set, il Belgio ha fatto un inizio impressionante (3-0). Van Gestel primeggia, ma arriva la Russia (10-10). I nervi stavano urlando con la Russia che causava alcuni errori. Dopo un servizio galleggiante di successo, Herbots riesce a forzare 3 palline uguali. L’ho completato subito con stile: 15-11. Sembrava avere qualche problema con i muscoli dello stomaco.

La gioia dei belgi è stata immensa. Hanno segnato punti inaspettati. Dopo aver battuto l’Azerbaigian nella prima partita di domani, basterà la vittoria sulla Bosnia per entrare nelle prime quattro del girone. Dopodiché, i belgi stanno ancora giocando contro la Francia con un surplus.

Guarda l’emozionante fase finale del Gruppo 5:

Il reportage sulla rivista:

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24