Almeno 40 persone sono rimaste uccise e 45 ferite oggi in un incendio in una chiesa nella città egiziana di Giza

Almeno 40 persone sono rimaste uccise domenica in un incendio in una chiesa nella città egiziana di Giza. L’agenzia di stampa ha riferito che altre 45 persone sono rimaste ferite Reuters. Le autorità temono che tra le vittime possano esserci molti bambini. La gente del posto dice che c’è un asilo nido nell’edificio della chiesa I media.

I media egiziani hanno riferito che l’incendio è scoppiato nella chiesa di Abu Sefein nel distretto di Imbaba di Imbaba. I servizi di emergenza sono stati mobilitati in massa per tenere sotto controllo l’incendio. Il ministero dell’Interno egiziano ha dichiarato che un guasto elettrico in uno dei condizionatori d’aria ha causato l’incendio.

Reuters Riferisce che almeno 5.000 persone erano nella chiesa quando è scoppiato l’incendio. Il servizio di preghiera era appena terminato. Quando si sono notate le fiamme, c’è stato un grande panico e contemporaneamente la gente è fuggita in massa, bloccando le porte.

Le autorità temono che il bilancio delle vittime aumenti a causa del gran numero di persone presenti. Ad esempio, le autorità ecclesiastiche tengono conto di 41 morti e almeno 55 feriti.

Il presidente egiziano Abdel Fattah el-Sisi ha espresso le sue condoglianze alle famiglie delle vittime per la loro morte. Ha scritto su Facebook che le famiglie possono contare su “tutto il sostegno del governo”.

READ  751 bambini indigeni trovati in Canada: "un vergognoso promemoria del razzismo sistemico"

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24