[BLIK OP DORPSGENOTEN] Janneke Schellekens | Il cuore di Lansingerland

Da alcuni anni Janneke Schellekens vive con il partner Jeroen in una bella casa unifamiliare a Zuidersingel a Berkel en Rodenrijs. Anche a Rodenrijs in realtà. Janneke è del Brabante – è originaria di Boxtel – ma ha cercato un posto dove vivere a Rotterdam o nei dintorni a causa dell’inclusione dei suoi due figli e di quelli del suo compagno d’amore Jeroen.

“Rotterdam in sé era molto costosa e la nuova costruzione qui a Zuidersingel non era perfetta all’inizio, ma dovevi guardarci attraverso e poi hai visto che sarebbe stato bello lì. Ora abbiamo una bella casa grande con abbastanza spazio per tutti. E possiamo divertirci a passeggiare nella zona, e anche con il nostro cane Kate”, dice Janneke, che ha costruito un ufficio con uno spazio di lavoro nel cortile dove disegna la sua biancheria intima di bambù e da dove vengono inviati sempre più ordini in tutto il mondo, a felici clienti. Janneke disegna biancheria intima per incontinenza premium realizzata in bambù con un tassello assorbente a tre strati a prova di perdite che può raccogliere una tazza di urina goccia a goccia. Questa croce era invisibilmente tessuta nella biancheria intima. Dopo una falsa partenza, costretto da Yannke alla speranza e alla preghiera, le cose hanno cominciato a decollare. Questo è stato dal momento in cui sono diventato un “essere vivente” nella sezione di esposizione di Telegraaf. Sono seguite interviste di alto profilo con AD, radio e televisione, nonché con i media regionali. La scorsa settimana, il mediatore locale Hart van Lansingerland è andato a Yankee per avere una conversazione sincera con una donna avventurosa di 36 anni che si sente di qualche anno più vecchia di lei. “Spesso si pensa che io sia più vecchio. La gente spesso pensa a 43 anni”.

Ne hai passate tante nella tua vita finora?
Si. È anche una bella storia e riguarda principalmente il mio stile di vita avventuroso. Da ragazza di diciannove anni ho fatto uno stage in Bolivia per studiare Lavoro Pedagogico Sociale in un progetto per bambini con disabilità. In una famiglia ospitante, sono diventata una vittima di stupro che avevo nascosto per molto tempo, ma alla fine sono diventata depressa. Continui a vivere, ma dopo arriva il colpo.

READ  Questi sono gli 8 migliori giochi gratuiti per iPad

Ti ha reso così ansioso?
No non molto. Quello che ho detto: sono andato avanti e ho fatto finta che non fosse successo. Ha avuto una relazione con un italiano e poi ha vissuto in Italia per due anni. È qui che sono entrato in contatto per la prima volta con una bellissima lingerie. Agli amici italiani non piaceva molto la mia biancheria intima e mi portavano in belle case di moda. È stato un periodo molto bello. Gli uomini italiani sono viziati fino in fondo. Hanno moglie, madre e nonna e sono coccolati da tutti e tre. In Italia, mi chiamavano Jenny – Yaniki era molto tosta – e la nonna del mio amico urlava regolarmente “Jenny, ma chi katsu fi” a casa con la sua voce fumosa quando lasciavo cuocere la pasta troppo a lungo. Ho pensato che fosse fantastico.

Ma alla fine ha avuto le sue conseguenze, quello stupro.
Quando è successo, ho guadagnato molti chili. Lo imbottigli. Come risultato di un tale evento, essenzialmente perdi il tuo senso di autostima e parte della tua identità. Per fortuna, finalmente sono riuscita a parlarne con mia madre. Lo ha sperimentato lei stessa e sua madre. È stato recentemente nelle notizie che è molto popolare nel mondo studentesco. È uno di quei tabù che ha un disperato bisogno di finire. Perché è tabù? Te ne vergogni e dici a te stesso che è colpa tua. Non dovresti indossare questo vestito, ecc. In seguito hai ricevuto un buon trattamento ma non te ne sei liberato del tutto. Ho visto solo uno stupro in un film, poi tutto il mio corpo si è contratto e ho iniziato a respirare spontaneamente.

Hai detto in altre interviste che tua madre era molto speciale per te.
enorme. Mia madre è sempre stata la persona che mi ha accettato completamente per quello che sono e che mi ha detto: sei bravo quanto sei e puoi imparare ad amarti. Sto migliorando. Mia madre è morta improvvisamente cinque anni fa. Ero in vacanza con lei in Turchia e all’improvviso ero così confuso che l’ho portata dal dottore. L’esame ha rivelato un tumore alla testa delle dimensioni di un melograno. Si è rivelata la forma più insidiosa di cancro. Il mio caro padre Jan e la mia meravigliosa sorella Nortje sono venuti a Bodrum e poiché sarebbe stato irresponsabile tornare in Olanda, mia madre è stata operata lì. Era molto strano: prima di salutarci, l’avevano già anestetizzata. Mia sorella ed io abbiamo pianto che non potevo farlo, ma quello che è successo. Ha subito un intervento chirurgico ed è entrata in coma dal quale non è riuscita a uscire. Morì lì un mese dopo in terapia intensiva. Fortunatamente mi è stato permesso di farle visita due volte al giorno. Mi sdraiavo accanto a lei, e se le prendevo lo stomaco, si svegliava. Molto speciale. Non so quanto sia cosciente. Mi conforta che sia morta senza molto dolore. Mia madre era così meravigliosa e speciale. Mi manca ancora ogni giorno. Il processo di lutto è stato molto intenso. Non posso più svolgere il mio lavoro normale.

READ  Il designer di Disneyland Paris non è soddisfatto del fascino di Buzz Lightyear

Cos’hai fatto?
Ho lavorato come consulente aziendale e ho fatto un ottimo lavoro, ma improvvisamente ho sentito il vuoto del lavoro. Non ne potevo più e ho smesso. Il mio reddito è diminuito e ho dovuto convertire ogni centesimo.

E poi ho iniziato a lavorare sull’intimo?
Ci ho lavorato un po’ prima. La nascita del mio secondo figlio – Bear, che ora ha otto anni – è stata così difficile che ho continuato a soffrire di perdite di urina. Ho scoperto che molte donne ne soffrono. Un altro tabù che esiste ancora perché ovviamente non è molto sexy. Ma questo accade. Poi mi è venuta l’idea di sviluppare biancheria intima da un tessuto naturale, in modo che non ci fosse più bisogno di accessori. Ho iniziato a lavorare con il bambù. Questo è più sostenibile del cotone. La mia biancheria intima è davvero super morbida e il tassello a tre strati a trama invisibile sembra molto elegante e funziona molto bene. Da quelle interviste a Telegraaf e AD, le cose hanno iniziato ad andare lisce. Nel frattempo, disegno anche bikini e intimo e ho anche iniziato a lavorare con l’intimo maschile. È un problema più grande negli uomini che nelle donne. Molte persone ne sono molto contente. Paghi 25 euro per un buono, poi puoi godertelo a lungo.

Quanto hai venduto finora?
Non so esattamente. Penso che 200.000 articoli siano più o meno. Ora ho otto stili di mutandine di pizzo fantasia e top di pizzo abbinati, bikini con finiture dorate e lingerie chic. Tutti gli articoli Pavone hanno una morbida croce fusa. Sto aspettando una nuova collezione da uomo questo autunno.

READ  È così che il principe Harry ha affrontato i pensieri suicidi di Megan Royals

Qual è la chiave del suo successo?
Penso alla qualità e agli argomenti tabù che tocco con i miei gruppi. Penso che dovresti essere sempre franco e aperto. Dì semplicemente le cose come stanno, sii vulnerabile e ammetti che non tutto è perfetto nella vita. Ma poi di nuovo, le persone preferiscono non parlare di perdita di urina e disagio vaginale, mentre un terzo delle donne deve affrontarlo. Quindi è bene avere biancheria intima adatta alle donne che renda superflui gli assorbenti e la donna si senta ancora sexy.

Le cose stanno andando bene e tu sei felice e orgoglioso?
Io, la mia famiglia, il mio partner, il mio amore e il mio lavoro stiamo andando molto bene. E ovviamente sono orgoglioso. Il mio marchio è Pavone. Questo è italiano per pavone. Un uccellino domestico che posso riconoscere dai miei prodottiVisione!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24