Centinaia di mandati di cattura sono di nuovo dovuti a legami con Gulen

I pubblici ministeri turchi hanno ordinato l’arresto di 532 persone sospettate di avere legami con il religioso musulmano Fethullah Gülen. Il governo del presidente Erdoan considera questa la mente dietro il fallito colpo di stato nel 2016. Lo stesso Gülen lo contraddice. L’agenzia di stampa ufficiale della Turchia Anatolia ha detto che i sospetti includevano 459 soldati.

Più della metà dei sospettati è ricercata per la magistratura nella regione di Izmir e l’altra parte è ricercata dal procuratore di Istanbul. L’agenzia di stampa statale ha dichiarato che i militari a cui era stato emesso un mandato di cattura, inclusi un colonnello, sergenti e capitani. Si parla di azione contro l ‘”organizzazione terroristica Fathallah”. La ricerca è stata condotta in 62 delle 81 province turche.

Dopo il fallito colpo di stato dell’estate 2016, più di 80.000 persone sono state arrestate e circa 150.000 dipendenti governativi sono stati licenziati o sospesi. Sono stati rilasciati più di 20mila soldati. Centinaia di persone sono state condannate all’ergastolo.

L’Unione Europea, le organizzazioni per i diritti umani, gli oppositori e i critici di Erdogan, tra gli altri, sono molto critici nei confronti dell’approccio dei presunti sostenitori di Gülen in Turchia e credono che il presidente stia usando il fallito colpo di stato come scusa per eliminare gli oppositori politici. Il governo turco afferma che gli arresti sono necessari per la sicurezza del Paese.

READ  I polinesiani francesi si aspettano che Macron si scusi per i test nucleari | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24