TGcomnews24

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, reportage e podcast relativi all'Italia

Combattimenti in Myanmar vicino al confine thailandese, la milizia rivendica il sequestro di una postazione militare | proprio adesso

Martedì, sono scoppiati pesanti combattimenti lungo il confine del Myanmar con la Thailandia tra l’esercito e la Federazione nazionale Karen, un gruppo armato che controlla una regione nel sud-est del Myanmar. Secondo un portavoce della Karen National Union, la milizia aveva catturato, occupato e dato fuoco a una postazione dell’esercito.

Secondo Padoa Su Tao Ni, capo degli affari esteri del gruppo armato, non è chiaro quante persone siano state uccise o ferite. Ci sono state lotte anche altrove. L’esercito del Myanmar deve ancora rispondere.

Gli abitanti dei villaggi al di là del fiume Salween in Thailandia hanno detto aspre battaglie dall’altra parte del confine prima dell’alba. Sopra Immagini Sparsi in fiamme sui social media e il fumo può essere visto su una collina boscosa. Gli abitanti dei villaggi thailandesi in contatto con i soldati hanno detto che la base era in gran parte circondata dalle forze del KNU e che nelle ultime settimane c’era stata carenza di cibo.

Le forze della KNU si sono scontrate con i militari in diversi luoghi da quando sono entrati in carica il 1 ° febbraio. Ciò ha anche posto fine alla relativa calma nella regione di confine. I gruppi Karen affermano che 24.000 persone sono state sfollate a causa della violenza nelle ultime settimane e almeno 2.000 sono fuggite in Thailandia. L’aviazione del Myanmar ha lanciato attacchi aerei e ora i rifugiati si nascondono nella boscaglia. Era la prima volta in più di vent’anni.

Un terzo del Myanmar è nelle mani di milizie che lottano da anni per una maggiore autonomia. Molti di loro hanno preso le armi contro l’esercito negli ultimi mesi a causa del colpo di stato. La Karen National Union è una delle più grandi milizie del paese.