Cosa possono imparare le aziende dalla mafia

Il boss della mafia siciliana Bernardo Provenzano ha guidato per decenni un’organizzazione su larga scala. Il fatturato annuo ha raggiunto il picco Diverse decine di miliardi di euro ogni anno. Ha fatto fuori circa tremila persone.

Tuttavia, non lo videro quasi. Alcuni mafiosi si chiedevano se Provenzano fosse ancora vivo. Comunicava esclusivamente tramite note, i cosiddetti “pizzini”. L’ha digitato dalle sue scorte su una vecchia macchina da scrivere. Attraverso gli Important Boys, ha finito per dare indicazioni a registi, politici e alla sua famiglia.

Per Jan-Joost Kroon (39), questo è un esempio di come funziona bene la mafia. Non è necessario gestire un’organizzazione attraverso lunghe riunioni e infiniti scambi di e-mail. Se pensi attentamente al tuo messaggio principale, puoi farlo anche tramite le note.

Crone ha scritto “Van capo tot CEO” su ciò che le aziende possono imparare dalla mafia italiana. Questo è stato introdotto il 15 marzo, cinquant’anni (e un giorno) dopo la premiere del leggendario film Il Padrino. Kron ha invitato amici e parenti a De Lik, un ex carcere di Utrecht.


Jean-Just Kron ha scritto il libro “Van capo tot CEO”. Foto: Bram Schilling

Dai film di mafia a un libro: “Da Capo a CEO”

Il fascino della mafia per Crohn iniziò quando aveva dodici anni. Poi ha visto il film di Scarface con Al Pacino nei panni del criminale Tony Montana. Nel 1997, lo stesso Pacino ha interpretato il ruolo principale in Donnie Brasco, una storia vera sulla mafia americana. “È stato allora che è stato fatto clic su un interruttore”, afferma Kron. “Pensavo fosse uno scienziato interessante.”

Raccoglieva tutto ciò che riusciva a trovare sulla mafia: video, dvd, libri e articoli di riviste. Successivamente, dopo un corso in gestione del cambiamento e dopo aver lavorato come consulente organizzativo, ha guardato tutti i tipi di libri di management sulle aziende di successo. “Ho pensato: conosco anche un’organizzazione di successo da cui altre aziende possono imparare”.

La mafia è severa su chi permette; Hanno un livello alto

Crone ha riassunto le lezioni della mafia italiana in un libro di 192 pagine intitolato “Van Capo Tut Siu”. Ha sottolineato più volte che non aveva intenzione di glorificare la violenza. Ma se gli elementi criminali delle operazioni aziendali vengono congelati, strutture organizzative intelligenti ed efficaci rimarranno indietro.

READ  Preoccupazioni per BzV-Hans e Annette: "Mi chiedo come vogliano farlo"

Qual è l’intelligenza di come è organizzata la mafia?

“La mafia ha una gerarchia chiara. Le persone sanno dove si trovano. Quello che posso apprezzare è che si fidano delle qualità dei loro dipendenti. L’organizzazione dipende da questo. Non incontrerai mai la microgestione. Alle persone viene assegnato un compito, una scadenza e un risultato richiesto. Devono affrontarlo. Hanno la libertà di utilizzare le proprie competenze. proprie per svolgere correttamente il proprio lavoro, senza che il manager o il manager si guardino alle loro spalle.

Quindi devi assicurarti di lavorare con le persone giuste.

‘assoluto. La mafia è severa su chi glielo permette. Che siano membri o partner e fornitori con cui lavorano. Hanno uno standard elevato. Come parte della mafia, appartieni all’élite criminale, quindi devi essere in grado di partecipare a quell’organizzazione.

Leggi anche5 consigli per portare i dipendenti perfetti

Cosa possono imparare le aziende da questo?

Sono più selettivi in ​​anticipo. Le aziende a volte lavorano con partner esterni e poi dicono: è questa la parte giusta? Oppure, su cento nuovi dipendenti, la metà se ne andò entro un anno. Allora non credo che tu sia stato abbastanza critico. Con la mafia sono molto meticolosi nelle scelte.

Cos’altro nota della mafia?

Il modo in cui gestiscono le informazioni è estremamente efficiente. Le aziende e il governo olandesi chiedono sempre più trasparenza. Il personale deve essere a conoscenza di tutto. La mafia lavora nella direzione opposta. I dipendenti ricevono solo le informazioni di cui hanno bisogno per svolgere il loro compito. Non devono impegnarsi in processi che non comprendono o su cui non hanno alcun controllo. Questo porta a una maggiore concentrazione e una maggiore efficacia. Anche le consultazioni sono ridotte al minimo. Se sono lì, è spesso uno a uno. Ancora una volta per limitare la quantità di informazioni.

Nella mafia possono esserci conseguenze per gli errori

Come vede la mafia lo sviluppo dei dipendenti?

READ  Four Liberties Awards presentati da Hadewych Minis

“Per la mafia è importante sfruttare al meglio le qualità dei suoi membri. Se le persone giuste sono al posto giusto nell’organizzazione, possono ottenere i massimi risultati. Sicuramente guardano allo sviluppo dei dipendenti. Devi ricordarlo di più gli uomini sono scarsamente istruiti Non seguono un corso di formazione, ma ricevono una formazione aggiuntiva da un estraneo sull’acquisto, ad esempio, di immobili.

Anche l’organizzazione criminale è un mondo difficile. Come si comporta la mafia con gli errori?

“Non è che spari subito se sbagli. Anche la mafia ha bisogno solo di persone, quindi abbiamo ancora qualche passo avanti. Ad esempio una conversazione con un boss di alto rango. Tuttavia, potrebbe esserci essere conseguenze associate agli errori Se si perde L’organizzazione sostiene entrate o costi maggiori del previsto, il dipendente potrebbe doverlo pagare di tasca propria.Questo è molto difficile.

È una lezione anche per le aziende olandesi?

‘Questo potrebbe essere.’ A volte penso: nelle normali aziende, le conseguenze possono essere più pronunciate se qualcuno non svolge correttamente il proprio lavoro. Ci sono molte persone che camminano intorno ai bordi e scappano dalla punizione.

Se la mafia fa notizia, vuol dire che qualcuno ha commesso un grosso errore

Ci sono anche cose che le aziende non dovrebbero copiare dalla mafia?

“Ovviamente tutte le forme di violenza. Indipendentemente da ciò, penso che avere a che fare con le persone. Preferiscono saltare tutto ciò a cui siamo abituati in termini di contatto umano gentile. Si vedono il meno possibile”.

Se riesci a vederti a malapena, come costruisci un’unità? La mafia è coinvolta nel team building?

READ  Wesley Sneijder non esce con la speranza di ricongiungersi con Yolanthe Cabau | Maldicenza

‘No, non quello. Penso che la cosa più importante sia che ci sia un nemico comune: il governo e il governo di Roma. Attirano persone che condividono quel sentimento. Hanno conquistato la simpatia della gente. Durante la crisi del Corona, molte aziende del sud Italia sono state salvate dai mafiosi locali che prestavano denaro a uomini d’affari. In tal modo, hanno acquistato la buona volontà all’interno della comunità.

Leggi ancheÈ così che scegli la giusta forma di team building

Quanto sei vicino alla mafia tu stesso?

Ho visitato la Sicilia molte volte. Volevo trovare posti di cui leggo molto, posti in cui il turista medio non andrebbe. Indirizzi, paesi o centri cittadini dove una volta è successo qualcosa. A volte mi sembrava di essere osservato. Oppure due uomini mi fissavano: cosa ci fai qui? Ma in generale non si vede nulla dalla mafia. Operano sotto il radar. Se la mafia fa notizia, qualcuno nell’organizzazione ha commesso un grosso errore.

Quindi non sei un hacker?

No, nemmeno io potevo. Uno dei criteri per entrare a far parte di questo mondo è che devi essere in qualche modo italiano. E non ho traccia di sangue italiano in me.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24