Decine di morti dopo l’attacco aereo guidato dai sauditi in una prigione nello Yemen fuori dal Paese

Almeno 70 detenuti sono stati uccisi venerdì in un attacco aereo delle forze della coalizione a guida saudita in un centro di detenzione nello Yemen, gestito dai ribelli Houthi. Un ministro dell’opposizione ha detto che decine di detenuti sono rimasti feriti.




Il massacro è avvenuto a Saada, roccaforte del gruppo ribelle Houthi. Taha Al-Mutawakel, ministro della Salute nel governo Houthi che controlla il nord del Paese, ha detto all’Associated Press nella capitale, Sanaa, che sono stati uccisi 70 detenuti, ma si aspetta che il numero aumenterà nelle prossime ore con molti ferito lì. Sii serio

Ore dopo l’attacco aereo, i soccorritori stavano ancora cercando di estrarre i corpi dalle macerie. La corrispondente della BBC per il Medio Oriente, Anna Foster, afferma che le speranze di trovare sopravvissuti sono svanite. La televisione gestita da Houthi ha mostrato immagini di uomini che rimuovevano le macerie con le proprie mani e di persone ferite in un ospedale locale. Secondo Medici senza frontiere, più di duecento persone sono rimaste ferite in un ospedale. “Da quanto ho sentito dal mio collega a Saada, molti corpi sono ancora sul luogo dell’attacco aereo e molti sono dispersi”, ha affermato Ahmed Mahat, capo missione di MSF in Yemen. Impossibile conoscere il numero dei morti. Sembra essere stato un terribile atto di violenza”.

Salva i bambini Ha detto in precedenza che più di 60 persone erano state uccise a Saada e che si trattava di una prigione che conteneva migranti. “Coloro che cercano una vita migliore per se stessi e le loro famiglie, e le dozzine di civili yemeniti che sono stati feriti sono un’immagine che non ci aspettavamo di svegliare in Yemen”, ha affermato Gillian Moyes, Direttore dell’Organizzazione per lo sviluppo internazionale nello Yemen.

READ  Niente voli, niente soldi: centinaia di olandesi bloccati in Russia a causa delle sanzioni | l'interno

La coalizione a guida saudita non ha confermato l’attacco aereo al centro di detenzione. Colpì regolarmente siti civili durante la Guerra degli Otto anni. Non è chiaro se il centro di detenzione fosse l’obiettivo previsto.

call center

Venerdì scorso, un attacco aereo saudita nella città portuale di Hodeidah – poi confermato dalle immagini satellitari analizzate dall’Associated Press – ha colpito un centro di telecomunicazioni fondamentale per la connessione a Internet dello Yemen. Gli attacchi aerei hanno anche colpito obiettivi vicino a Sanaa, che è stata controllata dagli Houthi dalla fine del 2014. Secondo salva i bambini Almeno tre bambini sono stati uccisi mentre giocavano su un campo da calcio nel precedente attacco aereo. Le immagini satellitari analizzate dall’agenzia di stampa corrispondevano alle immagini circolate sui social media dell’edificio delle comunicazioni distrutto.

La coalizione guidata dai sauditi ha ammesso che sta effettuando “attacchi aerei di precisione per distruggere le capacità della milizia” intorno al porto di Hodeidah. Non ha confermato immediatamente che un obiettivo di Etisalat è stato colpito, come descritto da NetBlocks, ma ha descritto Hodeidah come un “centro di pirateria informatica e contrabbando di armi iraniane a sostegno degli Houthi”.

L’attacco aereo arriva dopo che gli Houthi, sostenuti dall’Iran, hanno rivendicato la responsabilità dell’attacco di missili e droni all’inizio di questa settimana ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi Uniti. Ciò segna una significativa escalation della guerra civile in Yemen, dove una coalizione guidata dai sauditi sostenuta dagli Emirati Arabi Uniti combatte i ribelli dal 2015.

L’Iran nega di armare gli Houthi, sebbene esperti delle Nazioni Unite, analisti indipendenti e paesi occidentali indichino prove del legame di Teheran con le armi.

READ  Un ulteriore avviso a Taiwan avverte del passaggio di aerei militari cinesi

Un uomo viene salvato dopo l’attacco aereo. © AP

I soccorritori del centro di detenzione danneggiato.

I soccorritori del centro di detenzione danneggiato. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Un attacco aereo ha preso di mira il centro.

Un attacco aereo ha preso di mira il centro. © Agenzia per la protezione dell’ambiente

Reuters

© Reuters

La mano di un uomo ucciso nell'attacco.

La mano di un uomo ucciso nell’attacco. © Reuters

Reuters

© Reuters

Reuters

© Reuters

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24