Diederik Gommers vuole ripristinare le regole di base per tutti: “Il 50% dei contagi proviene da persone vaccinate!”

Diederik Gommers – un medico IC che crede di essere il dono di Dio all’umanità in questi tempi di Corona – è finito con tutta questa “libertà e gioia” molto limitate che ci sono state date di recente. Dobbiamo tornare alle origini, subito! Mantieni le distanze, indossa la mascherina, lavati le mani. Perché ammette: si scopre che anche le persone vaccinate possono trasmettere la malattia. Infatti, attualmente la metà delle infezioni proviene da persone che sono state vaccinate.

Eravamo abbastanza felici, vero, quando le regole di base sono state praticamente rimosse? Certo, le persone come me sostenevano che le regole sarebbero sicuramente tornate, ma no, ha detto, “non Williams”, non lo erano. Quante persone sono state vaccinate! Quindi libertà, gioia! Otterremo sempre più libertà. Non meno!

Diederik Gommers: Regole di base per favore!

Beh, c’è un pensiero L’apartheid è un opportunista Diederik Gommers la pensa diversamente. Perché si dice molto preoccupato per l’aumento dei contagi ufficiali. La soluzione? Non ci sono regole che colpiscono le persone non vaccinate. Oh no. Ma le regole sono previste tutti noi. Le regole di base dovrebbero essere ripristinate, secondo Gommers.

“Pensavamo che se fossi stato vaccinato, non saresti stato contagioso. Ma sfortunatamente è stato così”. Pollo Gummers spaventa Su un punto in cui anche i Wappies avevano di nuovo ragione. Circa il 50 percento delle infezioni ora proviene da persone che sono state vaccinate. Quindi devi essere più competitivo. Se seguiamo tutti le procedure di base, possiamo prevenire il peggio”.

Poi si arriva alla regola del metro e mezzo, che è completamente antiscientifica, indossare coperture per la bocca, lavarsi le mani, ecc. Questo è ciò che funziona meglio, perché è il nostro comportamento che conta”, ha detto Gombe.

READ  Nipote (12) vuole un vaccino per visitare la nonna morente e suo padre vince in tribunale | Instagram

Rimani nella tua bolla

E infatti, gli olandesi non dovrebbero più incontrare un grande gruppo di persone. No, è molto meglio se ti chiudi in casa. “Preferiresti vivere in una bolla dove incontri un numero fisso di persone, ma non molte altre nuove persone. Allora c’è molto rischio”, dice Gummers. “Se incontri altre persone, attraverso il tuo lavoro o visitando un bar o un ristorante, non vuoi essere infettato. Allora queste misure di base entrano di nuovo in gioco”.

Un appello dalla redazione: DDS, come molti altri siti, sta attraversando un momento molto difficile a causa della crisi del Corona. Vogliamo rendere tutto leggibile per tutti gratuitamente, in modo che ci affidiamo alla pubblicità per le nostre entrate. Ma le aziende hanno problemi finanziari, quindi non hanno molto di cui preoccuparsi. Notiamo anche le conseguenze di questo. Per questo ci rivolgiamo a voi, nostri lettori: supportateci! Con l’affidabile sistema Dutch BackMe, puoi Dona mensilmente o una volta. Per favore, fallo e aiuta DDS a rimanere a galla!

Questo è così pazzo. Perché i cosiddetti “wappies” lo avvertono da secoli. Che vogliono separarci, che non vogliono che ci vediamo… e che vogliono che siamo il più isolati possibile.

No. Follia ovviamente. Reinserisci semplicemente le regole di base come vogliono i Gommer e prima che tu te ne accorga, la vecchia normalità tornerà! ma?

Ce l’ha.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24