Fabio Jacobsen mette a segno la sua prima vittoria stagionale nella seconda tappa della Vuelta San Juan

Lunedì 23 gennaio 2023 alle 22:53

Fabio Jacobsen vince la seconda tappa del Giro di San Juan. Il velocista olandese di Soudal Quick-Step è stato il migliore nel gruppo sprint davanti a Fernando Gaviria (Movistar) e Ion Abrastore (Trek-Segafredo). Questa è la prima vittoria stagionale di Jacobsen.

Con il vincitore della tappa di apertura Sam Bennett in maglia di leader, il gruppo ha dato il via a un calvario di 200 km tra Vila-San Agustín – San José de Yachal. Direttamente dalla partenza, ho scalato più di ottanta chilometri di fila. Questo fatto non ha scoraggiato dozzine di aggressori. Tra loro non ci sono solo sei argentini, ma anche Buona età Oscar Sevilla (Medellin-EPM), nel 2018 ancora vincitore assoluto nella corsa a tappe argentina.

Nel secondo sprint intermedio fino in fondo, il 46enne (!) Spagnolo ha guadagnato due secondi, che lo hanno portato all’ottavo posto nella classifica generale dopo il secondo giorno. Ai collaboratori: Gerardo Tiffany (AV Fatima-San Juan Biker Motos-Electro 3) ha vinto entrambi le gare di Bonis. Il suo connazionale Thomas Conte (squadra nazionale argentina) è stato il primo a salire l’unica salita testa di serie quel giorno.

Di nuovo assetato
Ma anche il secondo giorno la prima corsa, sempre più decimata man mano che la gara procedeva, è stata un affare un po’ senza speranza. Forse il principale avversario era ancora il caldo. “È stata una giornata infinitamente calda. Garmin ha mostrato 47 gradi “, ha detto Yves Lambert dopo il traguardo. ti sei registrato. Quindi si è bevuto molto durante la corsa di più giorni più lunga.

Per molti corridori è stata una giornata interminabile – Foto: Cor Vos

Dopo aver raggiunto il punto più alto, le squadre dei velocisti hanno dimostrato di essere in vantaggio. Soudal Quick-Step, Movistar e BORA-hansgrohe hanno fornito un altro gruppo sprint dopo che Manuele Tarozzi (Green Project-Bardiani CSF-Faizanè) è stato colto come ultimo fuggitivo in finale.

READ  Max Verstappen e Nick de Vries nella stessa fila al Gran Premio d'Italia

Jacobsen si vendica
Jacobsen, anche grazie all’ottimo lavoro del campione del mondo Remko Evenpoel, ha disputato un’ottima gara per il tanto atteso sprint di massa. Nell’ultimo chilometro, però, nessuna squadra ha avuto la meglio. Ad esempio, Michael Morkoff era circondato dal treno a vapore BORA-hansgrohe. Successivamente, Danny van Poppel voleva riportare il suo capitano alla vittoria, ma questo piano fallì.

Lo stesso Bennett è entrato nella boxe e quindi il veloce irlandese non ha potuto competere per la vittoria. Dall’altro lato della strada, questo era il momento giusto per iniziare il suo sprint. Ciò ha portato al successo di Beautiful Day che lo ha visto conquistare il secondo posto provvisorio in classifica. Sam Bennett, che è arrivato quarto oggi, è ancora in testa alla classifica.

Jacobsen pensa che sia una buona cosa – Immagine: Cor Voss

Per Jacobsen si tratta di una rivincita per il fallimento dell’andata in Argentina. Poi il campione europeo non ha potuto competere per la vittoria perché è finito dalla parte sbagliata di uno spartitraffico nella pericolosa fase finale e ha perso molte posizioni. È il primo olandese a vincere una tappa al Tour of San Juan.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24