Ferrero offre garanzie ai dipendenti della fabbrica di salmonelle

Ferrero Potrebbe tenere chiusa la fabbrica di Arlon per almeno altre tre settimane. Sono in corso ulteriori accertamenti per accertare l’origine della recente infezione da salmonella. Nel frattempo, i dipendenti continuano a essere pagati.

Appuntamenti di tre settimane

Personale e dirigenza dello stabilimento Ferrero di Arlon, che si dice sia alla base gruppo di infezioni da salmonellaSi sono seduti insieme martedì. La fabbrica è chiusa da venerdì, a causa dell’agenzia alimentare belga FASFC de Revoca della licenza dell’impianto di produzione† L’impianto doveva chiudere questa settimana per manutenzione programmata, ma il terzo impianto più grande di Ferrero potrebbe rimanere chiuso per settimane in più.

Per quanto tempo, nessuno lo sa ancora. La pulizia proseguirà la prossima settimana, dopodiché spetterà alla FASFC decidere quando lo stabilimento di Arlon riceverà nuovamente il permesso. Tuttavia, i 700 dipendenti dello stabilimento desideravano maggiore chiarezza sulle loro posizioni. Adesso l’hanno ricevuta: almeno fino all’8 maggio Ferrero continuerà a essere pagata a tutti i dipendenti. Inoltre non perdono alcun reddito.

I sindacati e la dirigenza si incontreranno nuovamente ogni dieci giorni per discutere della situazione. Ferrero non vuole aprire al più presto, ma lo vuole fai tutto bene‘, dice Didier Pironet del sindacato ABVV De Tejd. “Ho l’impressione che Ferrero Impara dai suoi errori di comunicazioneConcorda Romualdo Giuri di ACV, il cioccolatiere italiano ha anche promesso che il gruppo continuerà a investire nel sito e non ci saranno licenziamenti.

L’infezione continua ad aumentare

Non è ancora chiaro da dove provenga la contaminazione da salmonella. È possibile che le materie prime utilizzate nell’industria dolciaria siano state contaminate. Secondo De Standaard, vengono esaminati in particolare i serbatoi di latticello. Ciò solleva anche la questione se gli ingredienti contaminati siano finiti in altri impianti.

READ  L'Olanda oggi si tinge di rosso: questa è la reazione degli altri Paesi

Sia l’Agenzia europea della salute (ECDC) che l’Autorità europea per il controllo alimentare (EFSA) chiedono ulteriori ricerche. Intanto l’Agenzia alimentare belga continua a svolgere i controlli allo stabilimento e la Procura provinciale del Lussemburgo ha aperto un’indagine.

Su 119 casi invece di salmonella Confermato in tutta Europa Provengono dallo stabilimento Ferrero di Arlon. 31 altre infezioni “molto probabili” legate all’ingestione di prodotti Kinder. Leadership in Belgio al momento 29 casi con certezza Di ritorno in fabbrica, sono indagati altri venti feriti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24