Filippo, 28 anni, pochi minuti dopo essersi fatto un allegro selfie, sepolto sotto una valanga in un ghiacciaio in Italia | All’estero

videoPochi minuti prima che l’alpinista italiano Filippo Bari, 28 anni, fosse sepolto domenica sotto un torrente di ghiaccio, neve e roccia, ha scattato un altro felice selfie dalla cima della Marmolada e lo ha inviato ai familiari. Il testo di accompagnamento era “Guarda dove sono”.


editori stranieri


Ultimo aggiornamento:
22-04-07, 21:27

Barry, padre di un bambino di 4 anni, è stato sepolto con molti altri domenica Rompighiaccio sulla montagna più alta delle Dolomiti italiane† Anche altri sei furono uccisi. Altre otto persone sono in ospedale, due delle quali gravemente. Tredici persone sono ancora disperse.

Il sindaco del paese di Isola Vicentina, dove vive Barry, ha annunciato la sua morte questo pomeriggio in un messaggio Facebook. Filippo scivolò via, e la Marmolada lo afferrò. Isola Vicente si riunisce attorno a mamma Emanuela, papà Pepe, l’amato fratello Andrea, compagno, figlio e tutta la famiglia”, scrive Francesco Gonzo, postando un selfie dell’alpinista con un messaggio triste.

Il fratello di Barry, Andrea, parla del selfie alla tv italiana. Avrebbe raggiunto questo obiettivo una ventina di minuti prima del disastro. Secondo Andrea, suo fratello era un alpinista esperto, a cui la sua famiglia gli diceva sempre di stare attento in montagna, “soprattutto con queste (alte) temperature”. Ha visto suo fratello sorridere nella foto. “È morto facendo ciò che ama”.

Il testo continua sotto l’immagine.

Autoritratto di Filippo Bari, poi morto in una valanga su un ghiacciaio delle Dolomiti italiane. © Facebook

Sale il bilancio delle vittime

Da allora sono stati trovati sette morti. Almeno tre di loro hanno la cittadinanza italiana, e in un altro caso sono quasi sicuramente cechi. Inoltre, otto persone sono state ricoverate in ospedale. Due di loro sono rimasti gravemente feriti.

I servizi di soccorso temono che il numero delle vittime possa aumentare ulteriormente. Ai piedi della catena montuosa, dove iniziano le vie di arrampicata, sono state precedentemente contate sedici auto, il cui proprietario non è ancora stato rintracciato. “Non sappiamo ancora se le auto siano appartenute a persone decedute o scomparse, oa persone estranee all’incidente”, ha detto Maurizio Fogatti, presidente della Regione Trento. Intanto si cercano ancora 13 persone scomparse; Dieci italiani e tre cechi.

L’agenzia di stampa italiana ANSA ha riferito che la ricerca dei dispersi è proseguita da domenica notte a lunedì, anche con i droni. Nella ricerca vengono utilizzati anche elicotteri e cani. Oggi, forti temporali hanno ostacolato la ricerca. Secondo il servizio di soccorso, la probabilità di sopravvivenza delle vittime di valanghe è “molto piccola e nulla”.

A causa del maltempo, il primo ministro italiano Mario Draghi ha dovuto sospendere oggi il suo volo in elicottero verso l’area colpita e proseguire in auto.



record di temperatura

Il giorno prima della minacciosa valanga di ghiaccio, neve e roccia nelle Dolomiti italiane, è stata misurata una temperatura record di 10 gradi Celsius sulla vetta della Marmolada, la montagna più alta della catena montuosa a 3.300 metri. Le temperature calde che sta attraversando il nord Italia – si parla di un’ondata di caldo precoce – potrebbero aver giocato un ruolo importante in questo.

Gli esperti ritengono che potrebbe esserci una connessione tra il caldo e la valanga. Dicono che il ghiacciaio si sia indebolito a causa del riscaldamento globale e si sia ridotto da diversi anni. Il ghiaccio si sta lentamente sciogliendo. Gli scienziati ritengono che il ghiacciaio scomparirà completamente entro 25-30 anni. La mancanza di precipitazioni (invernali) negli ultimi mesi ha comportato l’assenza di uno strato isolante sul ghiacciaio. “Le condizioni attuali del ghiacciaio corrispondono ad agosto, non all’inizio di luglio”, ha affermato lo scienziato italiano Massimo Frisotti.

Il ghiacciaio si trova nelle montagne della Marmolada nelle Dolomiti italiane.

Il ghiacciaio si trova nelle montagne della Marmolada nelle Dolomiti italiane. © ANP/EPA

READ  L'Armenia chiede il sostegno di Putin alle tensioni con l'Azerbaigian | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24