Francia elegge: incerta maggioranza parlamentare di Macron | All’estero

Le aspettative iniziali erano diverse domenica sera, ma Emmanuel Macron, i suoi alleati di destra e il Modem Center Party hanno ottenuto circa il 25% dei voti. Anche i nupes hanno un quarto dei voti. Secondo alcuni seggi elettorali, questo movimento, un’alleanza di comunisti, estrema sinistra, socialisti e verdi, finisce per primo.

Domenica sera era ancora difficile stabilire come avrebbero funzionato quelle proporzioni in termini di numero di seggi. I francesi eleggono i membri dell’Assemblea nazionale per ciascuna regione in due turni. Quindi la differenza è che ci sono due o tre partite nelle 577 Finals domenica prossima. L’istituto elettorale Ipsos stima che i seggi di Macron siano compresi tra 255 e 295, la maggioranza è 289. La sinistra non supera mai i 220 in nessun sondaggio.

Appena fatto campagna

Macron ha perso quasi tre punti percentuali dal primo turno delle elezioni presidenziali. Forse questo ha tutto a che fare con il fatto che ha fatto a malapena una campagna – secondo i suoi oppositori di sinistra, sperando di non suscitare l’interesse degli elettori nel voto. Il capo dello stato di solito beneficia di una bassa affluenza alle urne, perché i suoi sostenitori sono leali. In questo primo turno, il numero di residenti in casa è stato il massimo storico – il 52,5 per cento degli elettori non si è presentato – ma ciò non ha aiutato il capo dello stato.

Quindi l’inizio del suo secondo mandato non ha avuto successo. Non appena la nuova squadra ministeriale è entrata in carica, due donne hanno accusato di stupro un ministro. Poi la Francia ha causato il caos nella drammatica finale di Champions League. Il ministro Gerald Darmanen attribuisce il caos a “decine di migliaia di tifosi del Liverpool” che sarebbero entrati allo stadio senza biglietto, ma quei grandi numeri sono in dubbio. In ogni caso, è chiaro che i rivoltosi provenienti dalle vicinanze dello Stade de France sono entrati illegalmente.

READ  I genitori dello sparatutto in una scuola americana ignorano i cartoni animati scioccanti e gli animali torturati | all'estero

Nonostante il risultato più o meno uguale, la coalizione di Macron, Ensemble, poteva contare su più seggi. I partiti di sinistra si sono già fusi, quindi i nubiani non hanno una riserva di voti al secondo turno. Nelle province in cui il partito al governo sta affrontando i nubiani, non pochi elettori di destra si trasferiranno nel campo presidenziale. I sostenitori del Partito della Repubblica (di centrodestra), del National Rally di Marine Le Pen e del ripristino del nuovo arrivato di estrema destra Eric Zemmour spesso non sono entusiasti di un candidato di sinistra. Nella maggior parte delle finali, questa è stata rappresentata da La France Insoumise, il partito di estrema sinistra di Jean-Luc Mélenchon, che non imbrogliare a gomito.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24