Giudice italiano: ingiustamente licenziato conduttore entusiasta

Francesco Bonanno, 61 anni, in soli due anni ha scritto una multa di 5.000 come capotreno nel nord Italia. quotidiano britannico Guardiano Scrive di essere stato coinvolto in ogni tipo di abuso.

Bonanno ha multato i passeggeri del treno che sono saliti a bordo senza biglietto, le persone che hanno viaggiato su rotte sbagliate o che hanno acquistato un biglietto per una data errata.

multe ingiuste

È stato licenziato nel 2017 dal vettore Trenitalia dopo aver dovuto risarcire i viaggiatori con circa 10.000 euro per multe indebite. Bonanno è andato in tribunale per impugnare il suo licenziamento.

La massima corte italiana ha stabilito che il conduttore ha agito con “straordinario zelo”. Era spietato con i viaggiatori che infrangevano le regole. Tuttavia, il giudice ha anche stabilito che Bonanno “ha appena fatto il suo lavoro”, anche se in “modo molto attento”. Non aveva in tasca i soldi che aveva raccolto dalle multe.

“contraddittorio”

Quindi il conduttore deve essere riassunto dall’azienda. Nella sua risposta, ha detto che il suo “incubo” per la sentenza del giudice era finito. Il suo avvocato dice che non ha mai sentito di nessuno che sia stato licenziato per il suo duro lavoro.

“Che paradosso se ci pensi”, ha detto al quotidiano britannico. “Il capotreno ha raccolto più di 200mila euro per la compagnia di trasporti perché ha inflitto una multa a persone sprovviste di biglietto, quindi è stato espulso”, ha aggiunto.

READ  Manufatti rubati dal Borkel-on-Shaft Sculpture Garden

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24