Gli archeologi hanno ritrovato anche la metà superiore della sua statua colossale, dopo quasi 100 anni

Gli scienziati americani hanno fatto una scoperta inaspettata: la metà superiore della colossale statua di Ramesse II.

Quando i colleghi della ricercatrice Ivona Trnka-Amrhein si recarono a Hermopolis, non la stavano realmente cercando, ma durante le loro attività archeologiche trovarono improvvisamente la metà superiore di una statua colossale di Ramesse II. Il team originariamente lavorava in questo sito per contribuire alla conservazione del sito e alla ricerca sui papiri. Ma nel processo hanno fatto una grande scoperta.

Entusiasmo diluito
Il gruppo di ricerca rimase terrorizzato e informò della scoperta Trnka-Amrhein, che all'epoca era rimasta in America in attesa della nascita di suo figlio. All'inizio Trnka-Amrhein ha smorzato il loro entusiasmo, dice. “Hermopolis ha il problema di essere situata vicino al fiume Nilo. Dopo il 1902 d.C Diga bassa di Assuan Il livello delle acque sotterranee è diventato un grosso problema. Non c'era alcuna garanzia che la roccia rimanesse in buone condizioni. A volte troviamo l'arenaria quasi completamente crollata. È anche possibile che la statua sia di pietra irriconoscibile. Ma si scopre che non è così; Durante gli scavi, gli archeologi hanno scoperto che soprattutto il volto era sorprendentemente ben conservato. I ricercatori sperano di pubblicare presto un rapporto di ricerca su questa scoperta.

Pigmento
I nostri migliori resti di Ramesse II sono stati ritrovati a faccia in giù nella sabbia. In questa sabbia, i ricercatori hanno trovato anche un pigmento blu e giallo che vogliono analizzare ulteriormente per saperne di più sul passato della statua. “Sarà molto emozionante ottenere finalmente l’analisi scientifica di questi pigmenti”, aggiunge Trnka-Amrhein. “Vedremo se riusciremo a trovare ulteriori indizi sul passato dell’Egitto”.

READ  Rilasciato il nuovo browser Xbox Edge che supporta servizi web come Google Stadia - Giochi - Notizie

Fu completato di nuovo quasi 100 anni dopo
Parlare del passato; La parte inferiore della statua che gli scienziati hanno ora scoperto è stata in realtà ritrovata nella stessa zona nel 1930 dallo scienziato tedesco Gunther Roeder. Pertanto, l’attuale team scientifico ha proposto di unificare le due parti. Attualmente si prevede che questa richiesta venga approvata, anche se ciò non è ancora del tutto confermato.

Musa
I ricercatori sottolineano che la scoperta è di grande importanza perché Ramses II è considerato uno dei faraoni più famosi di tutti i tempi. Lo deve, tra le altre cose, al ruolo importante nei film Principe d'Egitto, I Dieci Comandamenti E nella poesia Ozymandia Di Percy Bysshe Shelley. Quindi, Ramesse II è il faraone che appare nella storia di Mosè. Non è ancora del tutto certo cosa accadrà alla statua (montata), ma i ricercatori si aspettano che probabilmente finirà in un museo (locale). Per ora, gli scienziati continueranno fedelmente la loro ricerca: nel papiro, come originariamente previsto. Ma ora ovviamente stiamo anche guardando l'enorme pezzo del puzzle che è stato finalmente trovato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24