Gli astronomi scoprono una misteriosa mutazione nata dalle stelle

Una galassia nana a 14 milioni di anni luce dal telescopio spaziale Hubble.Immagine Agenzia spaziale europea / Hubble / NASA

Un team di astronomi americani ha studiato principalmente osservazioni di 36 galassie nane apparentemente non collegate, la maggior parte delle quali sono state eseguite con il telescopio spaziale Hubble. Conclusione: dopo un periodo relativamente “tranquillo” di pochi miliardi di anni, molte nuove stelle sono nate improvvisamente in quasi tutti questi sistemi tre miliardi di anni fa. “È un mistero”, ha affermato Eric Gwizer della Rutgers University di Piscataway, USA.

Come con i residenti nei Paesi Bassi, puoi conoscere la star del baby boom osservando la struttura per età. Per alcune galassie nane, è stato possibile determinare l’età delle singole stelle, come se tu stessi chiedendo a caso i compleanni in un particolare villaggio. Nelle galassie lontane, dove le stelle non possono essere viste separatamente, i ricercatori hanno studiato la luce della galassia nel suo complesso, un po ‘come dedurre la composizione dell’età di un grande gruppo di persone dal suono che emettono.

Secondo Charlotte Olsen, dottoranda presso Gawiser, autrice principale di un importante documento di ricerca pubblicato questa settimana in The Astrophysical JournalLe galassie nane sembrano aver risposto a un cambiamento su larga scala nel loro ambiente circa tre miliardi di anni fa, proprio come la ripresa economica globale potrebbe portare a un baby boom in città lontane. “Ma non sappiamo ancora l’effetto di questo”, dice Olsen.

‘Fertilità simultanea’

Ellen Tolstoy dell’Università di Groningen è rimasta colpita dalla portata della ricerca. “Ma anche se deve essere stato eseguito con cura, penso che le conclusioni siano molto speculative”, aggiunge. Le galassie nane sono piccole e deboli e difficili da studiare quando si trovano a più di poche centinaia di migliaia di anni luce di distanza. Di conseguenza, rimane molta incertezza sulle misurazioni, secondo Tolstoj. “Ma penso che questo approccio abbia un grande potenziale”.

Gweiser ha detto che alcuni teorici hanno già fornito possibili spiegazioni. Ad esempio, secondo Greg Bryan della Columbia University di New York, la causa della “fertilità simultanea” delle galassie nane potrebbe essere la diminuzione della radiazione ad alta energia nella nostra parte dell’universo. Pertanto, le nuvole di gas cosmiche si raffredderanno più fortemente e si aggregheranno più facilmente per formare nuove stelle.

Olsen non vede l’ora che arrivi la fine di ottobre, quando verrà lanciato il James Webb Space Telescope. Con il successore del telescopio spaziale Hubble, le galassie nane possono essere studiate in dettaglio da distanze molto maggiori. Inoltre, l’attenzione è ora concentrata anche sulle galassie nane nelle immediate vicinanze della Via Lattea. “Qualunque sia il risultato, la caccia al tesoro è eccitante, almeno abbastanza.”

READ  1,5 milioni di colpi di richiamo, un rapporto di pesanti contraccolpi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24