Gli attentatori russi hanno preso di mira anche la Francia: “I Paesi Bassi dovrebbero avere paura”

internazionale26 marzo 24 10:39autore: Lotte van Coevorden

Il ramo dell’Isis che ha rivendicato l’attentato a Mosca ha tentato anche di compiere diversi attentati in Francia. Lo ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron durante la sua visita nella Guyana francese. Da domenica scorsa il livello di minaccia nazionale in Francia ha raggiunto il livello più alto e altri quattromila soldati sono stati chiamati all'unità antiterrorismo francese Sentinel. “Purtroppo anche noi nei Paesi Bassi dobbiamo guardarci alle spalle”, dice Glenn Schoen, esperto di terrorismo e sicurezza.

Gli attentatori russi hanno preso di mira anche la Francia: “I Paesi Bassi dovrebbero avere paura”

I francesi vedevano arrivare la minaccia, ma i russi no. Secondo Schoen ciò è dovuto a diversi fattori, tra cui il fatto che la Francia ha più esperienza in passato nella gestione delle minacce terroristiche. “Hanno anche forti servizi di intelligence nazionali e internazionali e lavorano con paesi come gli Stati Uniti, il Regno Unito e i Paesi Bassi”. Inoltre, la Francia dispone di un buon sistema di sorveglianza e sicurezza e di una forte capacità di reazione. “Se succede qualcosa, si può agire rapidamente, sia nelle città medie che grandi”.

“La Francia può intervenire rapidamente in caso di incidente”.

L'esperto di terrorismo Glenn Schoen

I russi, invece, sono più concentrati su se stessi. “Stanno esaminando molto anche il sabotaggio dall’Ucraina: arrivano i droni o lavorano le spie?” Inoltre, l’attenzione è rivolta all’opposizione nel nostro Paese, “che è una dittatura”, dice Schoen. “La polizia, così come i servizi segreti, hanno poca indipendenza per agire rapidamente in caso di incidente”.

Putin sta correndo

Il presidente russo Vladimir Putin inizialmente ha accusato l’Ucraina dell’attacco. La sua posizione ora è cambiata e sostiene che dietro a tutto ciò ci sono “musulmani estremisti”. “Penso che abbia cambiato idea perché la realtà lo ha raggiunto”, dice Schoen. Nel frattempo, Putin ha annunciato che stava ancora cercando coloro che hanno emesso l’ordine, “suggerendo che l’ordine fosse ‘il regime neonazista di Kiev’”, ha detto Schoen.

Leggi anche | Reuters: Putin dice che l'attacco di Mosca è stato opera di estremisti musulmani

Macron si è offerto di collaborare ampiamente con i servizi di sicurezza russi per prevenire ulteriori minacce da parte del ramo dell’Isis. “È possibile, ma non credo che accadrà presto.” “C'è sempre una certa collaborazione dietro le quinte del crimine”, afferma Schoen. Ci sono russi che collaborano con le forze dell'ordine attraverso le ambasciate. Inoltre, quindici o venti anni fa, la Russia era ancora attivamente impegnata nella cooperazione internazionale e nello scambio aperto di informazioni. “Non sarà più così adesso.”

L’Isis è di nuovo in crescita

Secondo Schoen, sembra che l'Isis sia tornato attivo e stia cercando di sconvolgere la vita in Occidente. “Dieci anni fa abbiamo avuto un grosso problema con l'Isis in Europa occidentale. Poi la minaccia proveniva principalmente dal nord dell'Iraq e dal nord della Siria. Anche se questa minaccia è diminuita, ci sono ancora individui ispirati dall'Isis a compiere attacchi dopo l'emergenza del coronavirus. L'esperto di terrorismo conferma che “ogni anno in Europa ce ne sono tra i cinque e i sette” e aggiunge: “Ora, per la prima volta quest'anno, assistiamo a una struttura terroristica più ampia, proveniente dall'Afghanistan, che cerca di fare qualcosa in Ovest. Schoen ha detto: Penso che questo sia ciò a cui si riferiva Macron.

“Purtroppo anche noi nei Paesi Bassi dobbiamo guardarci alle spalle”, afferma l'esperto di sicurezza. Secondo Schön sono soprattutto Francia e Germania a preoccuparsi di questo ramo specifico dell'Isis. Ha aggiunto: “Diverse persone di questo gruppo sono state arrestate negli ultimi mesi del 2023”.

Leggi anche | Asia centrale colpita dall'attacco di Mosca

Con l’avvicinarsi del Ramadan e della Pasqua, la Francia non corre rischi e alza il livello di minaccia al massimo livello. “Penso che faranno lo stesso in vista delle Olimpiadi di quest’estate”.

Secondo Schoen, sembra che l'Isis sia tornato attivo e stia cercando di sconvolgere la vita in Occidente. (Polizia nazionale afghana/EPA)
READ  “Selezione AI degli obiettivi a Gaza da parte di Israele senza un preciso controllo umano”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24