Gli editori di libri di testo sono ampiamente censurati dal cristianesimo

Niente dinosauri, niente bikini, niente carnevali, niente trucco, niente tutù, niente famiglie arcobaleno, niente sport domenicali, niente carnevali, niente tatuaggi, niente streghe, niente draghi, niente new age, niente astrologia, niente evoluzione, niente predicatori. niente ballo, niente teatro, niente film. L’elenco dei tabù per i libri di testo olandesi è lungo. Sono argomenti che le quattro maggiori case editrici di libri di testo evitano o trattano con cautela per non offendere le scuole cristiane ortodosse. I traduttori freelance che compongono libri sono incaricati di esercitare l’autocensura, NRC rileva. Si tratta di materiali didattici per centinaia di migliaia di bambini.

Gli editori applicano queste linee guida per non perdere di vista le rigide scuole cristiane come (potenziali) clienti. Le lobby dell’istruzione vengono riformate da un’organizzazione separata dagli editori di materiali didattici che si allineano con la propria visione della vita.

A causa degli interventi, i materiali didattici dipingono un’immagine distorta e povera della realtà, raccontano a NRC otto autori e illustratori di libri di testo indipendenti. Altri sette produttori hanno confermato la censura in un sondaggio online del Norwegian Refugee Council. Il giornale ha documenti che confermano la censura.

Scuole e istituzioni educative universitarie non sono a conoscenza della censura. Vogliono che gli editori spieghino e forniscano trasparenza sui loro metodi di lavoro. Gli esperti di istruzione non sono d’accordo con il modo in cui operano gli editori educativi.

Gli editori coinvolti negano di essere colpevoli di censura e dicono che stanno solo cercando di “sensibilizzare la comunità”.

In un articolo d’opinione per de Volkskrant, lo scrittore Sunny Terlo Quasi dieci anni fa La pratica è già stata messa in discussione. Aveva scritto in un libro di testo: “I cristiani hanno incolpato gli ebrei per la morte di Gesù e questo ha avuto terribili conseguenze per gli ebrei per secoli”. I bambini non potevano conoscere questo fatto. Questo è un fatto storico molto importante, perché è stata la culla dell’antisemitismo. L’intera frase è stata cancellata. Anche in un successivo passaggio sulle Crociate, i crociati vengono ritratti come eroi e vengono ignorati i terribili massacri commessi lungo il percorso. Per quanto tempo i nostri figli dovranno accettare questo culto dell’eroe? “

READ  Tony fa una scelta che nessuno in The Bachelor ha mai visto

Nel frattempo, continuano le pratiche di censura. Gli scrittori sono impotenti contro le richieste degli editori. La maggior parte delle scuole sarà completamente all’oscuro delle pratiche che aiutano a modellare la visione del mondo degli studenti. Ciò riguarda principalmente i materiali didattici per l’istruzione primaria. Una spiegazione di ciò è che le materie dell’istruzione secondaria sono meno abbellite da illustrazioni.

Intanto i riformatori aumentano la pressione sull’editore. Di recente hanno creato la Fondazione per l’istruzione correttiva per lo sviluppo delle risorse educative (SLRO), che è attivamente coinvolta nel contenuto dei metodi di insegnamento. Progettano e offrono alternative ai nuovi materiali. Gli editori se ne fanno carico e lo forniscono a tutte le scuole perché è più economico di un’edizione religiosa separata.

copia nell’immagine: scatola dei giochi ed

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24