Gli italiani chiedono il sostegno della Germania nella disputa sugli aiuti Corona: “I Paesi Bassi non mostrano solidarietà”

La “decisione giusta” secondo gli italiani è quella di staccarsi dai Paesi Bassi e dalla loro resistenza all'avvio di un grande programma di aiuti dell'UE per aiutare gli italiani. Perché già da tempo nell’Unione Europea si discute molto su questo argomento.

Discutere di soldi

Per farla breve: l’Italia, che è stata duramente colpita dal virus, vuole avviare il Meccanismo Europeo di Stabilità (MES) o spera di emettere “coronabond”, o corona bond, per conto dell’UE. In ogni caso verranno rilasciati molti soldi.

L’Italia ha un disperato bisogno di questi soldi, perché l’economia è in gravi difficoltà Paralizzato per più di due terzi. Coloro che ancora lavorano combattono il virus e non guadagnano soldi. Nel frattempo vengono adottate massicce misure per sostenere l’economia.

L’Italia, insieme a Spagna, Francia, Belgio e altri cinque paesi, vuole seguire un approccio fiscale europeo il più rapidamente possibile. Questi paesi hanno meno denaro “gratuito” da immettere nelle loro economie e devono prendere a prestito in modo più costoso.

I paesi nordici come i Paesi Bassi e la Germania stanno attualmente bloccando un programma europeo. Il ministro Wopke Hoekstra ritiene che i paesi dovrebbero prima compiere ogni sforzo per conto proprio. I Paesi Bassi hanno un debito pubblico molto più basso dell’Italia e quindi godono di una maggiore libertà finanziaria. Ha fatto scalpore nell'Europa meridionale con i suoi commenti sull'argomento.

“Cari amici tedeschi…”

Un gruppo di anziani italiani, la maggior parte dei quali sindaci di città gravemente colpite, stanno ora cercando di rispondere ai sentimenti dei tedeschi. Lo hanno fatto in una lettera al quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung. Cominciano con “Cari amici tedeschi”. “Con il coronavirus, la storia condivisa è diventata importante nel mondo occidentale”.

READ  La carbonara è un'invenzione americana - un tripudio culinario in Italia: la famosa cucina tradizionale non esiste

Secondo i sindaci italiani è in gioco la sopravvivenza dell’Unione Europea. “Al momento, l'Unione europea non ha i mezzi per una risposta comune alla crisi. Se non dimostrerà di esistere adesso, cesserà di esistere.”

Pensa alla guerra

Gli italiani chiaramente ce l'hanno con gli olandesi. “Le nostre famiglie e le persone socialmente vulnerabili sono le più colpite dalla crisi”, hanno scritto, “la posizione olandese è un esempio di mancanza di moralità e solidarietà sotto tutti gli aspetti”.

Successivamente gli italiani non esitarono ad entrare in guerra. Ricordano accuratamente ai tedeschi che il debito tedesco nel 1945 ammontava a circa 30 miliardi di marchi tedeschi. Nel 1953, 21 paesi, tra cui l’Italia, condonarono metà del debito, permettendo alla Germania di evitare la bancarotta dello stato. “L'Italia – ha aggiunto – resta orgogliosa e convinta della validità di questa decisione”.

Gli italiani, che vogliono sottolineare che i Paesi nordici non pagheranno i loro debiti, dicono: “Ripetiamo: gli Eurobond per combattere il Corona virus non risolveranno né distribuiranno i vecchi debiti”. “Cari amici tedeschi, i ricordi ci aiutano a fare le scelte giuste.”

“Disgustoso e crudele”

La disputa tra i paesi del Nord e del Sud è esplosa in modo drammatico. La settimana scorsa, il primo ministro portoghese Costa ha descritto il comportamento di Hoekstra come “…Disgustoso, infantile e crudele'. Questa dura presa di posizione ricorda agli europei del sud il commento di Jeroen Dijsselbloem secondo cui i meridionali avrebbero dovuto spendere meno soldi per “grappa e frauen.

Aumentano anche nel nostro Paese i contanti. Il leader del PvdA Ludwik Ascher, membro dell'opposizione che vuole cancellare la memoria di “bevande e donne”, chiede… Solidarietà e cooperazione in Europa. Il CEO della DNB Klaas Knott ha inoltre affermato che A È necessario un approccio congiunto Egli è.

READ  Molti più soldi per la difesa europea: 'Era impensabile dieci giorni fa'

Anche Nute Willink, ex capo della DNB Bank, ritiene che i Paesi Bassi dovrebbero smettere di resistere ai corona bond. Altrimenti, il debito nazionale dovuto dai paesi dell’Europa meridionale diventerà molto più alto e si riprenderà. “Non saremo più un Nord ricco se l’intero Sud crollasse”, afferma Vilink. “È come un cestino della salute che è stato sommerso da una valanga.”

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24