Gli scienziati hanno scoperto la causa della coagulazione del sangue dopo un’iniezione di AstraZeneca

Si stima che il vaccino AstraZeneca abbia salvato 1 milione di vite in tutto il mondo fornendo protezione contro il coronavirus. Ma all’inizio di quest’anno è stato rivelato un possibile legame tra il vaccino e gravi anomalie del sangue. In Olanda si è poi deciso di non utilizzare più il vaccino.

Vaccino nel sangue

Un portavoce di AstraZeneca spiega alla BBC che il rischio di sviluppare coaguli di sangue è maggiore dopo l’infezione con il virus Corona che dopo la vaccinazione. Sebbene non sia ancora del tutto chiaro il motivo per cui l’effetto collaterale si verifica in alcuni casi.

Il vaccino AstraZeneca è costituito da materiale genetico e da un comune virus del raffreddore. Di solito viene iniettato in un muscolo, ma a volte parte del medicinale entra nel flusso sanguigno. Esiste poi la possibilità che attiri una specifica proteina nel sangue, che in rari casi fa reagire il sistema immunitario. Questa risposta fa sì che gli anticorpi attacchino il virus del raffreddore iniettato, che può portare a un coagulo di sangue.

portabilità

Questo potrebbe spiegare la causa dei pericolosi effetti collaterali, ma secondo i ricercatori restano ancora molti passi da fare. Ad esempio, non è ancora chiaro perché alcune persone siano più suscettibili agli effetti collaterali di altre.

READ  Scoperta una frattura in uno dei bracci della nostra galassia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24