Gli scienziati trovano una nuova arma contro il cancro polmonare aggressivo

I pazienti di solito rispondono positivamente al trattamento iniziale, ma spesso sviluppano rapidamente resistenza. Poi il cancro si ripresenta e un altro ciclo di chemioterapia non aiuta.

Di conseguenza, le opzioni per ulteriori trattamenti sono limitate. Finora.

ricercatori Università di Monash, Australia Ha trovato un farmaco che sembrava controllare la resistenza e più del doppio dell’aspettativa di vita dei pazienti.

Esaminando i geni che si trovano comunemente nelle cellule tumorali, gli oncogeni, gli scienziati hanno scoperto che un particolare gruppo, gli oncogeni MYC, era sovrarappresentato dopo la chemioterapia ed era associato allo sviluppo della resistenza.

Così hanno cercato nei database medici farmaci che potessero neutralizzare gli effetti degli oncogeni. La ricerca ha dato i suoi frutti.

Fimepinostat, che è già in fase di sperimentazione clinica per il trattamento dei tumori cerebrali nei bambini, ha le giuste proprietà e successivi test sui topi hanno dimostrato che il farmaco ha ridotto le dimensioni dei tumori e aumentato significativamente la durata della vita degli animali da laboratorio.

In combinazione con altri farmaci, il fimepinostat è risultato più efficace.

Il passo successivo è la ricerca clinica sugli esseri umani, che i ricercatori sperano di avviare il prima possibile.

READ  Hatsjwoof! Anche il tuo cane (o gatto) può soffrire di raffreddore da fieno

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24