Ha sparato una scoreggia all’idrogeno

Le foto di ‘Oumuamua sono diventate virali in tutto il mondo nel 2017. L’UFO a forma di sigaro che fluttua nello spazio è stato il primo visitatore conosciuto al di fuori del nostro sistema solare. Ma cos’era?

‘Oumuamua non aveva una coda di polvere o una nuvola nebbiosa di gas attorno a sé come le altre comete. Inoltre, c’era quella strana forma a metà tra un sigaro e una torta. La cosa era anche troppo piccola per essere colpevole. Ma la cosa più folle era che ‘Oumuamua si muoveva sempre più velocemente mentre si allontanava dal sole. Ha persino fatto sì che alcuni scienziati osassero parlare di un’astronave aliena.

Scoreggia all’idrogeno
Sfortunatamente, la realtà è molto meno eccitante. La misteriosa deviazione dalla loro orbita attorno al sole può essere spiegata da un semplice meccanismo comune nelle comete ghiacciate: quando vengono riscaldate dal sole, rilasciano idrogeno gassoso.

Ma se era così naturale, perché i ricercatori non ci hanno pensato subito? Ciò che rendeva Oumuamua (Hawaii Boy Scouts) così diverso erano le sue dimensioni. La cometa era così piccola che la spinta della scoreggia di idrogeno è stata sufficiente a cambiare leggermente la sua orbita attorno al sole.

missili
In effetti, la maggior parte delle comete sono palle di neve sciatte, che periodicamente si avvicinano al Sole dai confini del nostro sistema solare. Mentre si riscalda alla luce del sole, rilascia acqua e altre molecole, creando un alone luminoso attorno alla cometa e spesso una coda di gas e polvere. I gas che vengono rilasciati sono una sorta di spinta che dà una spinta alla cometa, in modo che la traiettoria devii leggermente dalla normale orbita ellittica, in cui viaggiano, ad esempio, pianeti e asteroidi.

READ  Con un po' di fortuna (e un binocolo), domani vedrai Marte scomparire dietro la luna | Scienze

Quando fu scoperta ‘Oumuamua, la cometa non aveva né un alone né una coda. Sembrava anche troppo piccolo e troppo lontano dal sole per emettere molta acqua. Ciò ha causato molta confusione tra gli astronomi. Si chiedevano cosa facesse l’oggetto e cosa lo facesse muovere così velocemente. Era tutto un grande iceberg di idrogeno? O solo un grande fiocco di neve arioso spinto dalla luce del sole? O una vela leggera realizzata da una civiltà extraterrestre? O solo un’astronave con il proprio carburante?

Cotto con la radiazione
La ricercatrice Jennifer Bergner Università della California, Berkeley Pensavo ce ne fosse uno Spiegazione molto più semplice Doveva essere. ha chiesto al suo collega Darrell Seligman Università Cornell Per testare insieme l’ipotesi. “Una cometa che sfreccia nel mezzo del nostro sistema solare è già stata cotta dai raggi cosmici, creando idrogeno. Il nostro pensiero era: se ciò accade, potrebbe essere ancora intrappolata nell’oggetto in modo che possa espellere l’idrogeno mentre entra nel nostro sistema solare? sistema e si riscalda?” dice Bergner. . “Questo potrebbe produrre una forza sufficiente per spiegare l’accelerazione?”

‘Oumuamua si riscalda quando si avvicina al sole ed emette gas idrogeno (foschia bianca). Immagine: NASA

E la risposta è si. Sorprendentemente, Bergner ha scoperto che la ricerca sperimentale degli anni ’70, ’80 e ’90 ha effettivamente dimostrato che il ghiaccio sotto l’influenza dei raggi cosmici può produrre così tanto idrogeno da rimanere intrappolato nel ghiaccio. I raggi cosmici sembrano essere in grado di penetrare decine di metri di profondità nel ghiaccio, convertendo almeno un quarto dell’acqua in idrogeno gassoso.

“Piccolo Oumuamua”
“Con una cometa spessa diversi chilometri, è solo un guscio molto sottile rispetto alla maggior parte del corpo. Quindi il rilascio di idrogeno gassoso sarebbe appena percettibile “, afferma il ricercatore. “Ma poiché ‘Oumuamua era così piccolo, pensiamo che l’idrogeno abbia fornito una forza sufficiente per causare l’accelerazione”.

READ  Dal software rimuove il fuorigioco PvP obbligatorio dalle missioni secondarie di Elden Ring - Giochi - Notizie

Si stima che la cometa, che era leggermente rossastra, misurasse circa 115 x 11 x 19 metri, anche se questo non è del tutto certo perché era troppo piccola e troppo lontana per essere vista dai telescopi. Pertanto, la sua dimensione è stata determinata in base alla luminosità della cometa. Comunque è poca cosa. Le comete finora conosciute hanno un diametro compreso tra almeno un chilometro e centinaia di chilometri.

Esattamente come dovrebbe essere
“La cosa grandiosa dell’idea di Jenny è che è esattamente quello che dovrebbe accadere alle comete interstellari”, dice Seligman. “Avevamo tutte queste idee stupide, come gli iceberg all’idrogeno e altre cose folli, e poi si è rivelata la spiegazione più plausibile”.

La sua idea spiega anche la mancanza di un’aura di polvere, qualcosa che non si era mai visto prima. “Anche se c’era polvere nel ghiaccio, non era necessario rilasciarla. Il ghiaccio non è evaporato, ma le molecole d’acqua si sono riorganizzate, dopodiché è stato rilasciato idrogeno gassoso. In modo che la polvere non uscisse “, spiega Seligman. “La conclusione principale è che ‘Oumuamua è un delinquente ordinario che ha appena attraversato un processo difficile”, conclude.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24