I modelli prevedono il quarto focolaio di Corona in autunno: quanto è grande questo problema?

In autunno, il virus Corona ne diffonderà un quarto nel nostro Paese e nel resto d’Europa. Questo è ciò che prevedono tutti i modelli. Quanto è grave una nuova ondata? I nostri ospedali gemeranno di nuovo sotto pressione dopo un’estate di inattività, o andrà tutto bene? “C’è un’importante differenza tra ciò che è ufficialmente e legalmente consentito e ciò che è intelligente”, afferma la specialista in malattie infettive Erica Fligy.

Stephen Van Gucht ammette anche che “il virus non andrà via”. Per ora tutte le previsioni indicano l’arrivo di un’altra ondata in autunno, forse già a fine estate. È difficile determinare l’ora esatta. I modelli si basano sempre su ipotesi e quindi c’è comunque un margine di errore. Settembre o poco dopo avrebbe senso: la gente è tornata dalle vacanze, le scuole hanno riaperto e il tempo sta peggiorando. Ciò si tradurrà in un forte aumento del numero di contagi, soprattutto con la variante delta (ex variante indiana, ndr). Le persone che non sono vaccinate finiranno negli ospedali e forse moriranno”.

Secondo Van Gucht, le persone che sono state vaccinate due volte non dovrebbero preoccuparsi troppo. I quattro vaccini utilizzati nel nostro Paese – Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson – proteggono bene contro tutte le varianti ora in circolazione. Lo ha già annunciato l’Agenzia europea per i medicinali (EMA). “Un grado di protezione superiore al 90% dopo le due dosi è considerato molto buono”, afferma Van Gucht. Non possiamo raggiungere quei tassi alti con il vaccino antinfluenzale. I vaccini Corona proteggono da malattie gravi, sebbene siano ancora possibili sintomi lievi o moderati dopo l’infezione”.

READ  KNMI nel nuovo rapporto sul clima: il mare potrebbe essere 2 metri più alto qui nel 2100

Va tutto bene, ma al momento solo il 35 percento circa della popolazione belga è completamente vaccinato e nessuno può prevedere quando apparirà esattamente la quarta ondata.Secondo i modelli, se lasciamo tutte le procedure ora, lo faremo già entrare in una nuova ondata nel percorso di agosto. “In ogni caso, dobbiamo tenere conto della quarta ondata”, afferma Erica Fligy, scienziata dell’infezione e capo del gruppo di esperti che aiutano il governo ad avvicinarsi al coronavirus. La domanda è se avrà lo stesso effetto dell’anno scorso. La differenza è che ora siamo completamente vaccinati. Molte persone sono già state completamente vaccinate, ma anche molte persone non sono state ancora vaccinate”.

Nel frattempo, i viaggiatori di ritorno stanno portando nuove variabili nel nostro Paese, che possono causare nuovi incendi qua e là. Particolarmente preoccupante è la variante delta, prevalente in Portogallo e in misura minore in Spagna. In Spagna, la Catalogna, insieme a Barcellona, ​​famosa tra i turisti, sta già iniziando a tingersi di rosso. “Ci sono anche molte infezioni in Andalusia nel sud del paese”, afferma il biostatistico Gert Mullenbergs (UHasselt e KU Leuven). “In tutta la Spagna si contano 110 contagi ogni 100.000 abitanti in quattordici giorni. È il doppio rispetto al nostro Paese, dove il tasso di contagi è 45. Peggiore il Portogallo con 165. Cresce il numero dei contagi molto rapidamente. Nella Grande Lisbona, si traduce Questo sta già mettendo più pressione sul sistema ospedaliero”.

La scienziata delle infezioni Erica Flegg: “Il viaggio è un importante fattore di rischio, ma il modo in cui lo fai gioca un ruolo importante”.ID statua / Christophe de Moynck

Erika Vlieghe: “Il Risk Assessment Group (che analizza i rischi per le popolazioni, ndr) ha messo il Portogallo sulla stessa linea con India, Sudafrica e Brasile. Questi sono i Paesi dove prevalgono variabili molto preoccupanti e dove l’epidemia si sta diffondendo. Quindi viaggiate è un importante fattore di rischio, soprattutto per quei Paesi Dovremmo vietare del tutto i viaggi?È ancora frustrante – qualunque cosa significhi – ma non c’è la volontà politica di vietarlo completamente Anche il modo in cui si viaggia gioca un ruolo importante C’è un’enorme differenza tra il vagare in un camper da un lato o sull’aereo Per festeggiare ogni sera nella tua destinazione di vacanza o stare fianco a fianco sul campo di calcio con altri tifosi dall’altro.”

READ  La parola "matematica" deriva anche dall'avversione olandese per i prestiti linguistici

“Inoltre, c’è una differenza tra ciò che è ufficialmente e legalmente consentito e ciò che è intelligente. Dobbiamo vaccinare completamente tutti coloro che lo desiderano il più rapidamente possibile. Fino a quando ciò non accadrà, dobbiamo semplificare e rispettare le regole di base: rimanere Allontanati, indossa maschere per la bocca e limita i nostri contatti”.

Ciò non significa che le persone che hanno subito una sola iniezione debbano chiudersi fuori. Anche il virologo Stephen van Gucht no. “Farò una seconda dose di AstraZeneca per me intorno all’11 agosto. Aggiungeteci due settimane e la protezione ottimale sarà alla fine di agosto. Nel frattempo, non sono preoccupato, perché sto attento e tengo la mia distanza. Vado sicuramente a feste e grigliate, ma succede fuori”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24