I talebani chiedono la ripresa dei voli internazionali regolari verso l’Afghanistan | All’estero

Durante il colpo di stato dei talebani, iniziato ad agosto, tutti i voli commerciali da e per il Paese sono stati interrotti. I paesi occidentali hanno utilizzato l’aeroporto di Kabul per evacuare circa 120.000 persone con aerei militari. Questo è successo dopo che i talebani sono avanzati a Kabul dopo un attacco sbagliato. Quindi i paesi occidentali hanno rapidamente cacciato i loro cittadini dalla città.

L’esercito americano ha danneggiato aerei militari e commerciali e il sistema radar dell’aeroporto prima di lasciare il paese. L’aeroporto è stato successivamente riparato con l’aiuto di squadre tecniche del Qatar e della Turchia e il primo volo internazionale è atterrato a Kabul il 13 settembre. D’altro canto, il traffico aereo internazionale è partito a rilento.

Compagnie aeree come Pakistan International Airlines e Afghan Kam Air hanno operato finora un numero limitato di voli. Se vuoi ottenere un posto su un volo del genere, devi anche pagare molto per questo. Un biglietto di sola andata per Islamabad in Pakistan, un viaggio di circa 40 minuti, costa più di 1.000 euro.

Secondo i talebani, molti afgani sono bloccati all’estero a causa del numero limitato di voli internazionali. Sembra che “non possano più tornare in patria”. L’aeroporto è pienamente operativo per i voli nazionali e internazionali. Il portavoce ha concluso che l’Agenzia internazionale per l’energia (Emirato islamico dell’Afghanistan) offre la sua piena collaborazione con le compagnie aeree e si aspetta che tutte le compagnie aeree e i paesi che in precedenza hanno volato a Kabul riprendano i loro voli come prima.

READ  Un aereo bielorusso diretto a Barcellona gira e viene vinto dalla Francia

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24