I traduttori si rifiutano di lavorare per 22 euro l’ora e pretendono un prezzo equo

proteste contro un programma traduzione futura Sono regolati dall’Ordine degli Interpreti e Traduttori di Registrazione (ORTV). Secondo il presidente Fedde Dijkstra, i Paesi Bassi stanno violando le leggi europee e olandesi consentendo il 30 percento del lavoro di traduzione legale ora svolto da traduttori non qualificati.

Dijkstra afferma che le tariffe per interpreti e traduttori non sono state indicizzate rispettivamente da 40 e 58 anni. Dopotutto, gli interpreti ora chiedono l’indicizzazione. Ciò ammonterebbe a una media di 95 euro l’ora per gli interpreti. “Questo è più o meno in linea con i tassi di altri paesi indicizzati”, afferma Dijkstra.

Annullamento della tassa di convocazione

ORTV ha riposto le sue speranze nell’intervento del deputato Michel van Nispen (SP). È stato richiesto in una proposta di indicizzare le tariffe di interpreti e traduttori. Il ministro Decker ha sconsigliato questa proposta.

Dijkstra dice che gli interpreti sono in perdita. “Se sei solo un interprete in tribunale, non puoi più generare entrate”, spiega Dijkstra. Calcola: “Quando vai in udienza, di solito vieni chiamato per mezz’ora. Per mezz’ora ricevi una paga oraria di 43,89 euro, cioè 21,94 euro. In passato abbiamo anche ricevuto 20,23 euro di spese di citazione, ma sono stati cancellati».

A volte un traduttore viene pagato fino a € 21,94. Se l’indagato non si presenta, la nota viene firmata dopo cinque minuti e otterremo 3,75 euro. Possiamo anche pagare noi stessi per il parcheggio. Quindi la linea di fondo è che abbiamo un reddito passivo se iniziamo a spiegare”.

carenza di traduttori

Il che è un male, soprattutto perché in molti casi si tratta di laureati. “C’è una mancanza di apprezzamento da parte del governo”, afferma Dijkstra. Il ministro dice che mancano gli interpreti, ma questo non è vero. Gli interpreti ci sono, ma non vogliono lavorare per quelle tariffe”.

READ  L'Italia si aspettava una grande protesta contro la testimonianza di Corona, ma è rimasta calma

Secondo ORTV, il fatto che il ministro abbia aperto il registro a persone che hanno all’incirca un livello HAVO o VWO va contro l’articolo 6 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU), che afferma che ogni sospettato ha diritto a un processo equo . Esperienza. Anche direttiva europea 2010/64/Unione Europea Essa afferma che gli Stati membri devono avvalersi di traduttori qualificati.

Ma questo non accade sempre e questo porta a incidenti, dice Dijkstra. “Ci sono già casi noti in cui il traduttore ha mancato il punto e ha interpretato il contrario di ciò che ha detto l’indagato di lingua italiana”, spiega. “Per coincidenza, l’avvocato ha parlato anche in italiano e l’udienza è stata rinviata. Ad esempio, potrebbero sorgere questioni molto gravi perché i Paesi Bassi stanno violando l’articolo 6 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo”.

traduttori

La situazione per i traduttori è peggiore, se possibile. Hanno una tariffa fissa dal 1963 e sono persino diminuite a causa delle nuove tariffe. Dijkstra: “Nella vecchia situazione, i traduttori venivano pagati per riga. Il punto di partenza era di 79 centesimi per riga. Dopo una sentenza del tribunale, l’accusa ha ridotto la dimensione del carattere, in modo che i traduttori ricevessero meno testo”.

La tariffa di 79 centesimi per riga è ora cambiata in tariffa a parola: 7,9 centesimi per parola nella lingua di destinazione, il che significa un taglio. “E questo porta a risultati ingiusti”, afferma Dijkstra. “Se traduci in tedesco, hai il 10 percento in meno di parole. Se traduci in francese, hai il 30 percento in più di parole. Gli interpreti tedeschi ottengono il 40 percento in meno di testo rispetto ai traduttori francesi”.

READ  Il governo tedesco vuole aumentare la pressione sulle persone non vaccinate

Questa disparità aumenta la resistenza di ORTV. Quindi suggeriamo di creare una regola normativa. In Germania 55 battute più spazi. La Germania paga 2 euro a riga”. Il membro del PS, Van Nispen, ha chiesto al ministro di introdurre questo standard anche nei Paesi Bassi.

appiattire tutto

Interpreti e traduttori sono in guerra: “Se non arriva l’indicizzazione dovremo rifiutarci di lavorare, e poi chiudere tutto. Poi la magistratura rileva che non ci sono più interpreti (per le intercettazioni), interpreti IND e interpreti giudiziari”, avverte Dijkstra.

Venerdì l’avvocato Robert Mallewicz (Cleerdin & Hamer Advocaten) ha assistito interpreti e traduttori ad Amsterdam. “Come avvocati, siamo messi a tacere se non abbiamo buoni traduttori dalla nostra parte”, ha detto l’avvocato penalista. “Sembra che il ministro non se ne accorga, quindi è ora di agire”.

Malewicz ha fornito un esempio pratico di cosa può andare storto. “Sono alla stazione di polizia dell’Aia. Non è possibile trovare un interprete, l’interrogatorio viene annullato e poi il sospettato aspetta a lungo. Io stesso ho chiamato un interprete, che alla fine ho pagato per riportare a casa il sospettato”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24