Il corpo celeste più attivo dal punto di vista vulcanico del nostro sistema solare

Io è una delle quattro grandi lune di Giove. Se osservi il pianeta gassoso con un telescopio, vedrai che il gigante gassoso è circondato da quattro punti bianchi, tra cui Io. La Luna ha più di 400 (!) vulcani, il che la rende il corpo celeste più attivo dal punto di vista vulcanico del sistema solare. Questi vulcani rilasciano anidride solforosa nell’aria, conferendo alla Luna la propria atmosfera, ma gran parte di essa finisce anche nello spazio.

Forse ti starai chiedendo perché Io è così vulcanicamente attivo. Ciò è dovuto a Giove. L'immensa gravità del gigante gassoso attira la Luna, generando attrito e calore su Io. Anche le lune più grandi Ganimede ed Europa danno una mano. Ciò provoca il riscaldamento dell'interno di Io e la formazione di vulcani sulla sua superficie.

L'immagine spaziale di questa settimana è un mosaico estremamente nitido, composto da diverse immagini scattate dalla sonda spaziale Galileo. Questa sonda spaziale ha volato a 130.000 chilometri sopra la superficie del satellite naturale il 3 luglio 1999. I colori dell'immagine sono reali e corrispondono a ciò che noi umani vediamo quando visitiamo la luna. Nell'immagine sotto sono visibili tre chilometri di dettaglio, vulcani compresi.

Nella foto vedete anche macchie gialle, bianche e arancioni. Si tratta di ghiaccio congelato di anidride solforosa ricoperto da uno strato di polvere vulcanica. Il vulcano più grande dell'isola di Io è Loki Patera. Questo vulcano ha un diametro di 202 chilometri e produce più calore di tutti i vulcani del nostro sistema solare. In effetti, il vulcano è più attivo di tutti i vulcani del nostro pianeta messi insieme. Il vulcano Loki erutta quasi ogni anno e queste eruzioni possono essere viste dalla superficie terrestre.

READ  La versione PC di Resident Evil Village sembra risolvere i problemi di prestazioni - Giochi - Notizie

Dune di sabbia su Io
Io continua a tenere impegnati gli scienziati fino ad oggi. L’anno scorso, i ricercatori hanno scoperto che sulla Pizza Moon si potrebbero potenzialmente trovare dune di sabbia. Questo è strano. “Sebbene i venti su Io soffino molto più velocemente dei venti sulla Terra (fino a 1.000 chilometri all'ora), la loro forza è molto più limitata di quelli sulla Terra”, dice a Scientias.nl il ricercatore George MacDonald. Infatti, i venti su Io sono 100.000 volte più deboli dei venti sulla Terra. Le dune di sabbia su Io non sono formate dal vento, ma da colate di lava che fanno evaporare la neve sottoterra.

C'è vita intorno a Giove?
Sfortunatamente, al momento non è prevista alcuna missione su Io. L'agenzia spaziale americana sta inviando una navicella spaziale su un'altra luna gioviana: Europa. Il cosiddetto Europe Clipper raggiungerà la Luna intorno al 2030 e effettuerà decine di sorvoli ravvicinati intorno all’Europa. In questo modo, gli astronomi sperano di saperne di più sull’oceano che si nasconde sotto la spessa crosta di ghiaccio. Il ricercatore Robert Pappalardo ha dichiarato: “La previsione della presenza di vulcani interni caldi e rocciosi e di vulcani sotterranei dell’Europa aumenta la possibilità che il vasto oceano sia un ambiente abitabile”. Sarebbe una buona notizia per la ricerca della vita extraterrestre.

Negli ultimi decenni, i telescopi spaziali e i satelliti hanno catturato bellissime immagini di nebulose, galassie, vivai stellari e pianeti. Ogni fine settimana scattiamo una bella foto spaziale dagli archivi. Ti piacciono tutte le foto? Guardateli in questa pagina.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24