Il direttore dell'Urubaba: “Jost Klein ha attaccato più volte il mio assistente”

Firas Fawaz, che ha diretto il video di Ghost Klein per “Europaba”, dice di aver litigato molto con l'artista e che Ghost ha attaccato più volte il suo assistente.

Fawaz, che è anche amico di Klein, parla dell'incidente all'Eurovision Song Contest nel podcast L'immagine più grande Se lo aspettava molto prima. “Jost è davvero molto creativo e molto gentile. È un vero creatore (…). È davvero difficile lavorare con lui e lo dico per amore per lui e per l'arte che fa.”

E aggiunge: “A volte trova difficile trattare con le persone”. Ha attaccato più volte il mio assistente nel mio gruppo.

“Molti combattimenti”

Secondo Fawaz, la registrazione del clip non è andata bene. “Ho litigato molto con lui durante il processo. Non mi ha detto che gli piaceva fino a poche ore prima che uscisse il video. Prima era sempre come: 'Questo è brutto, non lo sento, non lo sento'”. 'non lo rivelerò.'”

Il regista continua: “Ha realizzato la clip Urubaba Mi è costato circa un mese e mezzo della mia vita e non ne ho tratto alcun beneficio. Un video musicale costa solo denaro. Poi devi anche renderti conto del valore delle persone che lo fanno per te. “Non puoi semplicemente urlare a un aiuto regista che sta sul set a zero euro. L'ho detto anche a Joost.”

Véras dice anche di non essere in contatto con Jost da un po'. “Non da quando è tornato. Ma penso che sia molto contento di come sta andando la sua carriera.” Lunedì non è stato possibile contattare il direttore Joost Klein per un commento.

READ  Che cosa ha nel suo record?

“Movimento imminente”

La partecipazione dell'Olanda all'Eurovision è stata squalificata poco prima della finale perché Klein è stato coinvolto in un incidente con una fotografa dopo la seconda semifinale, che ha denunciato minacce. Ciò che è successo esattamente non è chiaro, secondo il sito web AvroTros, poiché la Klein ha fatto un “gesto minaccioso” nei confronti della donna quando lei lo ha filmato, mentre più volte era stato concordato che lei non lo avrebbe fatto. L'emittente ha ritenuto che l'azione intrapresa dalla European Broadcasting Union, organizzatrice dell'Eurovision Song Contest (EBU), per squalificarlo su questa base fosse “estremamente dura e sproporzionata”.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24