Il famoso edificio W&N della VU con ciclotrone radioattivo verrà demolito

L'edificio di matematica e fisica dell'Università VU, l'edificio più antico della zona di Zuidas, è giunto al termine della sua vita e si prepara alla demolizione. Secondo VU, l’obiettivo è riutilizzare il calcestruzzo. Ciò vale anche per i ciclotroni in cui vengono prodotte particelle radioattive per il trattamento negli ospedali.

L'imponente edificio W&N della Victoria University è lì da 60 anni, ma non soddisfa più i requisiti per gli alloggi scolastici. “È un edificio che esiste da molto tempo e le persone hanno lavorato e studiato lì per anni. Molte persone si identificano con esso. Ma è obsoleto. In termini di sostenibilità, anche in termini di aspetto, ma soprattutto funzionalmente ”, afferma Diederik Losinck. Secondo Usink, il cemento dell'edificio verrà riutilizzato. “Siamo molto concentrati sulla circolarità”, afferma.

ALLE 5

“Il livello di radiazioni è così basso che puoi lavorare qui normalmente.”

Andy van Driel, esperto di radiazioni

Catabolismo significa anche che bisogna fare qualcosa con i ciclotroni. Si tratta di dispositivi che producono particelle radioattive importanti per le cure mediche negli ospedali. I dispositivi sono immagazzinati dietro spessi bunker nell'edificio.

Due macchine sono state vendute all'estero, ma una è troppo vecchia e verrà smaltita. Nonostante i materiali radioattivi, anche il ciclotrone e il cemento del bunker vengono demoliti e riutilizzati. “Il livello di radiazioni è elevato quando la macchina è in funzione, ma ormai è ferma da dieci anni. Il livello di radiazioni è così basso che qui si può lavorare normalmente”, afferma l'esperto di radiazioni Andy van Driel. Secondo van Driel, la radiazione emessa durante lo smontaggio di un ciclotrone è paragonabile a una radiografia dal dentista o a un viaggio in Portogallo.

READ  Tira su col naso ovunque, ma non c'è motivo di preoccuparsi: "Il periodo dell'anno"
ALLE 5

Città universitaria

La demolizione dell'edificio W&N rientra nello sviluppo del VU Campusplein, dove presto ci sarà spazio non solo per l'istruzione, ma anche per lo sport e gli spazi verdi. Il terreno su cui si trovava l'edificio verrà ceduto al comune, che ha in programma, tra le altre cose, la costruzione di stadi sportivi. “Tutto questo enorme edificio scomparirà e, a lungo termine, ci saranno campi sportivi, ma anche un nucleo verde. La piazza verde del campus, con molti alberi. Sarà anche facile per il quartiere accedere alla piazza”, dice Leussink.

Si prevede che i lavori preparatori inizieranno a metà anno

💬Contattaci tramite WhatsApp!
Hai qualche consiglio? O hai fornito una foto o un video interessante? Mandaci le tue notizie 0651190938!

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24