Il governo condivide le preoccupazioni della Commissione europea sulla Polonia

La più alta corte polacca ha annunciato oggi che le leggi dell’Unione europea Meno importante delle leggi polacche. Ciò significa che la Polonia può in linea di principio ignorare le regole europee. Il governo polacco è da tempo in rotta di collisione con Bruxelles, anche a causa di attacchi contro gay, giornalisti e giudici.

Finora il ministero non ha detto nulla di sostanziale su questo tema. “Stiamo studiando il verdetto”, ha detto il portavoce.

La Commissione europea ha dichiarato oggi in una dichiarazione scritta di essere “estremamente preoccupata” per la sentenza. L’amministrazione quotidiana dell’Unione europea assicura che il diritto dell’UE prevalga sul diritto nazionale.

Crisi all’interno dell’Unione Europea

A Bruxelles e Lussemburgo, dove ha sede la Corte di giustizia europea, c’è una risposta cupa al verdetto del più alto giudice della Polonia. Secondo fonti informate, la “rivolta” della Corte costituzionale polacca potrebbe portare a una crisi all’interno dell’Unione europea o addirittura all’uscita della Polonia dall’Unione europea.

Il commissario europeo Didier Reynders (Giustizia) afferma che la Commissione “utilizzerà tutti i mezzi per garantire che la Polonia rispetti l’accordo Ue”. Dichiara “azione rapida” senza ulteriori spiegazioni.

Secondo il membro del Parlamento europeo Jeroen Lenaers (CDA), la Polonia si sta allontanando sempre di più dal percorso dell’UE. “Le autorità polacche e il PiS al potere affermano di non cercare Polexit, ma è difficile crederci quando si guarda alle loro azioni.

Basta, il governo polacco ha perso credibilità con questa affermazione. “L’UE non può restare a guardare mentre Varsavia indebolisce in questo modo lo stato di diritto”.

inviare segnale

Tineke Strik (GroenLinks) ritiene che “il governo polacco non può aspettarsi di continuare a beneficiare dei benefici della cooperazione europea se mette in discussione il sistema giuridico europeo”.

READ  Il bilancio delle vittime in Florida è salito a 24 e la ricerca per la demolizione di condomini al di fuori del Paese è stata temporaneamente interrotta

Sottolinea che la Commissione europea, l’amministrazione quotidiana dell’Unione europea, ha la possibilità di chiudere il getto di denaro. “La Commissione deve fare tutto ciò che è in suo potere per impedire che i soldi europei entrino nel Paese. È importante inviare oggi un segnale chiaro: chiunque manometta le istituzioni dell’UE può aspettarsi di essere messo da parte”.

Decine di miliardi di euro

Decine di miliardi di euro sono a disposizione della Polonia nei prossimi anni, tra l’altro per aiutare a superare lo svantaggio economico in alcune regioni del Paese e sostenere la transizione verso una società sostenibile.

Anche la Polonia ha presentato un piano di rilancio primaverile del valore di 36 miliardi di euro. Tale piano non è stato ancora approvato dalla Commissione in quanto soggetto a condizioni di Stato di diritto.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24