Il governo italiano di destra ora vuole attirare 500.000 immigrati. Cosa succede con quello? – nei media

Sebbene sia nota per le sue opinioni anti-immigrazione, il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha annunciato un piano per attirare quasi mezzo milione di lavoratori migranti. Il docente universitario Arthur Weststein parla alla Farnesina dei piani della Meloni e della situazione in Italia.

Economia

Weststeijn trova i piani sorprendenti, ma offre anche una spiegazione. L’Italia sta vivendo un significativo calo demografico e ha bisogno di molte persone per far andare avanti l’economia. “Quello che sta succedendo è che c’è una forte pressione da parte delle organizzazioni datoriali sul Consiglio dei ministri affinché porti manodopera a basso costo in Italia”, spiega.

Salario più basso

In Italia non esiste un salario minimo richiesto per legge. Ciò rende difficile trovare lavoratori migranti all’interno dell’UE, motivo per cui si trasferiscono nei paesi dell’Africa e dell’Asia meridionale. “Alcuni di questi paesi sono anche paesi da cui i migranti cercano di entrare illegalmente in Italia”, spiega Weststein.

Questi migranti via mare arrivano ancora in gran numero in Italia. “Sembra che, se continua così, il 2023 sarà l’anno di punta in termini di numero di migranti”, afferma Weststein. Secondo lui questo sarà senza dubbio un problema per la Meloni. “Si può dare per scontato: prima o poi questo causerà tensioni nella coalizione”.

READ  Nel mezzo della crisi energetica, l'UE intende aiutare il Mozambico, ricco di gas, ad aumentare la sicurezza

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24