Il nuovo primo ministro svedese si dimette dopo sette ore

Magdalena Andersson si è dimessa il giorno in cui è stata eletta primo primo ministro donna svedese.AP . immagine

Il governo svedese è costituito da una coalizione di minoranza che deve cercare un sostegno sufficiente dal Parlamento per qualsiasi decisione. Nelle ultime due settimane, Anderson, la neoeletta leader del più grande partito, i socialdemocratici, ha negoziato con l’opposizione il sostegno alla sua carica di premier. E mercoledì mattina ha guidato la sua candidatura al Parlamento, diventando la prima donna primo ministro svedese.

Mercoledì pomeriggio è stato votato il bilancio 2022. Il gruppo del primo ministro 54enne non ha avuto abbastanza sostegno per questo, fino a quando l’iniziativa non è stata lasciata al Parlamento. Due partiti di centro, con il sostegno dell’estrema destra democratica svedese, sono stati in grado di raccogliere voti sufficienti per un bilancio alternativo. Si è così creata la situazione in cui il governo di centrosinistra ha dovuto governare con un bilancio riempito con le priorità della destra. Questo è andato troppo oltre per il partner dell’alleanza de Miliopartage. “Non implementeremo un budget progettato da un partito di estremisti di destra”, ha affermato il ministro dell’Ambiente Per Poland a nome del partito. Ha anche denunciato la riduzione della tassa su benzina e gasolio, che è stata inserita nel nuovo bilancio.

una questione di rispetto

Secondo Andersen, secondo la costituzione svedese, il primo ministro deve dimettersi se uno dei partner della coalizione si dimette. “È anche una questione di rispetto per me. Non voglio guidare un governo se ci sono dubbi sulla sua legalità”.

Ciò non significa che Anderson sia definitivamente il Primo Ministro. Il politico ha detto che voleva che il Parlamento votasse di nuovo, perché c’era ancora abbastanza sostegno per lei come primo ministro. Il Partito dell’Ambiente ha anche annunciato che non voterà contro la sua candidatura. In Svezia, un primo ministro può essere nominato purché la maggioranza non gli si opponga. Questa maggioranza non è ancora in vista.

Anderson non sarà nominato ufficialmente fino a venerdì dopo una visita al re. Mercoledì sera, gli esperti hanno discusso se Anderson avesse formalmente assunto la carica di primo ministro.

La sua nomina è stata celebrata come una pietra miliare per la Svezia, che da decenni lotta per l’uguaglianza di genere, ma non ha mai avuto un primo ministro donna. Nella vicina Norvegia, era già 40 anni fa.

La deputata indipendente Amina Kakapavi ha detto mercoledì al Parlamento che saranno 100 anni dall’introduzione del suffragio universale. “Se le donne possono votare ma non vengono elette alla carica più alta, la democrazia non sarà completa”, ha detto Kakapavi, che è di origine curda iraniana. “C’è del simbolismo nella decisione di oggi”. Questo simbolismo è scomparso un po’ più tardi nel corso della giornata.

READ  Biden continua la dura politica di Trump sulla Cina: vietare più aziende

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24