Il paesaggio culturale di Jasmine Hilberdinck

Jasmine Hilberdinck ha sognato un sogno e lo ha realizzato. Nel 2018 ho assistito alla prima della Biennale del quartetto d’archi al Muziekgebouw di Amsterdam. Questo risultato è stato il culmine del direttore artistico che è nato a Istanbul, ha studiato a Vienna e ora ha trovato il suo amore ad Amsterdam. La Biennale, la più grande Biennale del mondo per quartetti d’archi, tornerà nel 2024 dopo un’assenza di una volta a causa di Corona. Il panorama culturale di Hilberdinck ci accompagna attraverso una musica che ricorda casa, una cappella privata, rilassante e sobria, ma anche un acclamato film di un regista russo.

Opera 1: “Danza” del compositore Frangiz Alizadeh

Frangiz Alizadeh ha studiato pianoforte e composizione al Conservatorio di Baku, dove si è diplomata nel 1970 come pianista e nel 1972 come compositrice. Ha composto questo brano per il cinquantesimo anniversario della tetralogia di Chronos.

Yasmin sente un legame con il compositore dell’Azerbaigian. Lei stessa viene dalla Turchia, ma poiché provengono dalla stessa regione, la musica la riporta alle sue radici.

Opera 2: Il libro La giacca biancaG di Orhan Pamuk

Castello bianco È un libro su un ragazzo italiano nel XVII secolo, quando l’impero ottomano era molto potente. Una nave veneziana e il ragazzo a bordo furono catturati come schiavo turco. Finisce con uno scienziato che viene rapidamente influenzato dalla sua conoscenza. Lentamente i due si uniscono.

Per Jasmine, il libro parla dell’incontro di due culture. riconoscersi in essa. “Porto dentro di me la cultura di mio padre e di mia madre”. Proprio come nel libro, deve imparare ad andare d’accordo.

READ  Il figlio illegittimo del principe Alberto (20 anni) vuole lavorare con suo padre | famiglia reale

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24