Il primo ministro della Macedonia del Nord Zaev si dimette

Il primo ministro della Macedonia del Nord Zoran Zaev si è dimesso dopo i deludenti risultati elettorali del suo partito alle elezioni municipali.

Secondo Zaev, non è necessario indire elezioni parlamentari anticipate a causa delle sue dimissioni. Dice che l’attuale coalizione può eleggere un nuovo primo ministro.

Il suo partito socialdemocratico, SDSM, ha perso pesanti perdite, secondo i risultati delle prime elezioni. In almeno la metà degli 80 comuni i profitti andranno al partito di centrodestra VMRO-DPMNE. Si dice che SDSM abbia vinto in meno di 20 comuni e perso anche nella capitale Skopje. I risultati ufficiali delle elezioni sono attesi entro la giornata di oggi.

cambiando il nome

Zaev è stato primo ministro del paese allora chiamato Macedonia dal 2017. Nel 2018, ha concordato con la vicina Grecia di cambiare il nome del paese in Macedonia in modo che il paese non avesse lo stesso nome della provincia greca di Macedonia. Il cambio di nome era anche una condizione per l’ammissibilità all’adesione alla NATO e all’Unione Europea.

Ze’ev ha promesso ai suoi elettori di fermare l’epidemia di Corona e trovare una soluzione alle ripercussioni economiche della crisi di Corona. Ha anche promesso di compiere progressi nei negoziati sulla futura adesione all’UE. Secondo i suoi elettori, non ha potuto adempiere adeguatamente a queste promesse.

READ  L'esercito israeliano sta indagando sull'uccisione di un ragazzino palestinese di 11 anni | all'estero

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

TGcomnews24